Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA MAZZARRI

"Lavezzi non è distratto dalle voci di mercato"


'Lavezzi non è distratto dalle voci di mercato'
04/04/2012, 13:04

Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, è appena intervenuto in conferenza stampa, rispondendo alle domande dei giornalisti in vista della sfida con la Lazio:
SULLA SCONFITTA CON LA JUVENTUS
“Se ho smaltito la rabbia per la sconfitta con la Juve? Noi le digeriamo male, anche perché perdere a Torino ci brucia molto, perché sappiamo bene quanto contano certe gare, sia per noi stessi che per i nostri tifosi. Ma contro i bianconeri abbiamo perso solo una volta nelle ultime sei, non sempre si può vincere. Consoliamoci pensando a questo. Inoltre, loro hanno potuto, per tutta la stagione, preparare una gara alla volta ed erano nettamente più freschi di noi. Noi abbiamo speso tanto e ci può stare che qualcuno dei nostri non fosse al massimo. Se avessi lasciato fuori Lavezzi e Cavani, dicendo che li avevo visti sotto tono, cosa avreste pensato tutti? Mi avreste criticato per non averli schierati”.
SULLO SCARSO IMPIEGO DEI GIOVANI, EVIDENZIATO ANCHE DA DE LAURENTIIS
“Non impiego i giovani? Fernandez ha giocato di più di quanto si pensava giocasse e sono felice che quando ha giocato ha fatto bene, dimostrando che abbiamo fatto bene ad inserirlo progressivamente. Al posto di chi avrei dovuto metterlo? Sul centro-sinistra ci sono Britos e Aronica e Campagnaro a destra, Fernandez va impiegato nel suo ruolo, da centrale, ma per schierarlo titolare avrei dovuto rinunciare o a Hugo o a Paolo Cannavaro, che è il nostro capitano. Si può giocare anche con undici giovani, però poi l’obiettivo da raggiungere sarebbe la salvezza. Se vogliamo arrivare nei primi tre, non si può ragionare così. Guardate Juve, Milan e Inter… quanti giovani schierano loro? Al massimo Bonucci e Ranocchia, che sono giovani ma sono ormai consacrati”.
SUI TANTI INFORTUNI IN VISTA DELLA LAZIO
“Mai in questi anni ci eravamo trovati in una situazione simile, soprattutto in certi reparti siamo ridotti all’osso. Non so cosa dirvi sulla formazione, ho diverse cose in mente, ma vedrò come staranno i ragazzi in questi giorni e poi prenderò una decisione definitiva. Voglio vedere anche cosa farà la Lazio e poi magari scegliere come giocare e con chi”.
SU VARGAS, FIDELEFF E PANDEV
“Credo che potremo disputare un finale di campionato all’altezza. Vargas e Fideleff? Il secondo l’abbiamo preso perché s’era fatto male Britos, ma poi Aronica ha fatto così bene… Il cileno sta crescendo, ha doti incredibili, ma non passo farlo passare avanti a Lavezzi o Cavani… Se lo facessi, lo brucerei e poi voi lo critichereste duramente. A Napoli, se bruci un ragazzo, poi non riesci più a ritrovarlo e sei costretto a cederlo a piccole squadre in cui possa crescere con serenità, senza la pressione del risultato a tutti i costi. Se schiererò Pandev? Entrando ha fatto molto bene ultimamente, valuterò ma, per schierare il macedone con Lavezzi e Cavani, devono essere tutti al top”.

SU LAVEZZI

"Pocho distratto dalle voci di mercato? No, Lavezzi è maturato. Crede nel lavoro e si allena come qualche anno fa non faceva, almeno dal punto di vista della convinzione. Ha grandi motivazioni e vuole riscattare le ultime prestazioni che non sono state all'altezza del suo valore."

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©