Sport / Calcio

Commenta Stampa

IL DUBBIO

Lavezzi: paura o fuori condizione?


Lavezzi: paura o fuori condizione?
09/03/2010, 08:03

Normalmente un allenatore si trova nella difficoltà di dover mettere in panchina giocatori che meriterebbero di giocare. Il problema di Mazzarri ora sembra essere chi far giocare tra giocatori che meriterebbero di star fuori. Lavezzi ha l’attenuante che viene da un lungo infortunio, ma è proprio questo che deve far riflettere. Se fosse fuori condizione dovremmo attenderci un giocatore che gioca bene nei primi minuti, e poi va calando rapidamente. Questo in Lavezzi non lo abbiamo visto, né contro la Roma, né contro il Bologna. Quello che si nota invece è che il Pocho non tenta più l’allungo, non tenta più il dribbling, e come ha la palla cerca di liberarsene rapidamente. Il dubbio che abbia paura di farsi male è forte, tipico di chi è reduce da infortuni muscolari, e soprattutto tipico di chi ha i Mondiali in vista. Non vogliamo pensar male, ma il plus di Lavezzi (che non ha mai avuto confidenza col gol) è proprio la velocità fulminante, il dribbiling in corsa, e se si nasconde da tutto questo è un giocatore inutile. Forse il recupero di Lavezzi deve ancora proseguire prima di poterlo impiegare per 90 minuti, e forse deve proseguire più lavorando sulla testa che non sul corpo, facendogli capire che se continua così i Mondiali li perde sul serio, anche se non si fa male.

Diego Nobile

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©