Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CALCIOMERCATO

Lavezzi-Psg, ecco i dettagli della trattativa


Lavezzi-Psg, ecco i dettagli della trattativa
13/05/2012, 09:05

Attico con vista sui Campi Elisi, una Ferrari a disposizione e un carnet di biglietti per viaggi aerei in Argentina. Questi sono soltanto i benefit extra che il principe Tamim bin Hamad Al Thani, figlio dell'emiro del Qatar e principe ereditario, proprietario del Paris Saint Germain allenato da Carlo Ancelotti, è pronto a garantire a Ezequiel Lavezzi in caso di trasferimento alla formazione transalpina. Perché poi, al giocatore, andrebbero anche quasi quattro milioni e mezzo a stagione. Che diventerebbero cinque aggiungendo premi partita e bonus personali (su gol, presenze e risultati ottenuti). I soldi per l’affare, 30,8 milioni in contanti da staccare con assegno ad Aurelio De Laurentiis, sono già pronti. Ed è operativo un pool di avvocati italiani che avrebbe avuto mandato di seguire l’operazione di rescissione contrattuale del Pocho. Perché, in sostanza, versando la somma prevista, si tratterebbe di una normale risoluzione anticipata del contratto che lega il calciatore al club partenopeo.

Nasser Al-Khelaifi, un ex tennista professionista che gestisce il club per conto del principe, ha però dettato tempi serrati per chiudere la vicenda. Questo è il volere della proprietà araba, già scottata pochi mesi fa dal «no» in extremis di Pato. Entro fine maggio, al massimo, dovrà essere quindi ratificata la cessione dell’attaccante argentino, altrimenti il Paris Saint Germain tornerà alla carica per Higuain o Tevez, giocatori seguiti da Leonardo insieme a Kakà. La decisione di accelerare la trattativa ha anche una valenza strategica. Tagliata fuori l’Inter, che non è disposta a pagare Lavezzi in contanti ma vuole inserire una contropartita tecnica per ridurre i soldi da versare al Napoli, l’altro grande avversario del Psg è il Manchester City. La ragione è squisitamente tecnica: il City ha Tevez. E solo se dovesse cederlo - paradossalmente piace anche al Psg – partirebbe alla carica per Lavezzi. Anche qui con soldi contanti. Che lo sceicco Mansour può agevolmente sborsare. L’altro incomodo, che per il momento resta defilato e sembra voler cercare campioni altrove, è l’Anzhi: la squadra russa di Samuel Eto’o. Il proprietario del club, il miliardario Sulejman Kerimov, che in un anno ha speso quasi duecento milioni di euro senza riuscire a vincere neanche una coppetta, non ha certo problemi di contanti. Ma stavolta vuole certezze e cerca nomi altisonanti. Lavezzi, invece, sarebbe solo un comprimario rispetto alle stelle che il magnate ha intenzione di portare nella steppa. A bocciare la Russia è soprattutto Yanina Screpante, la compagna del Pocho. Perché le sue velleità da modella sarebbero appagate soltanto a Milano o Parigi, capitali della moda. E in questa trattativa «la Pocha» sembra contare più dei soldi e del blasone delle squadre.

FONTE: CORRIERE DEL MEZZOGIORNO
 

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©