Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Le sorprese non finiscono: Cile-Venezuela 1-2


Le sorprese non finiscono: Cile-Venezuela 1-2
18/07/2011, 02:07

A San Juan il Venezuela batte il Cile per 2-1 e si qualifica per le semifinali della Coppa America.
Cile sottotono – All’ottavo arriva la prima conclusione a rete: si fa minaccioso il Venezuela con un tiro dalla distanza di Arango che però non centra la porta. Fino al 20’ il Cile non riesce ad imporre il proprio gioco, lasciando il possesso palla in mano agli avversari poi soltanto Sanchez con qualche incursione cerca di servire i compagni, ma con scarso esito.
La zuccata di Vizcarrondo – La sfida sembra non sbloccarsi ed allora soltanto da un calcio piazzato nasce qualcosa di interessante. Al 34’ Arango su punizione dalla tre-quarti mette in mezzo trovando Vizcarrondo che vola più in alto di tutti siglando di testa il goal del vantaggio del Venezuela. Poco dopo c’è l’opportunità di raddoppiare, ma l’arbitro ferma il contropiede venezuelano per un fuorigioco insesistente. Nel finale di tempo il Cile va vicino al goal con un bel colpo di testa di Ponce ben respinto da Vega.
Venezuela in difficoltà – Nella ripresa il Cile con Valdivia in campo al posto di Carmona cambia letteralmente faccia ed inizia a giocare un calcio frizzante che trova assolutamente impreparato un Venezuela decisamente inferiore dal punto di vista tecnico. Il Cile però fatica a segnare nonostanete una serie pazzesca di occasioni.
Arriva il pareggio – Suazo coplpisce di testa e batte Vega, ma Chichero salva sulla linea, poi arrivano due grandissime conclusioni dello stesso Suazo e di Valdivia che colgono la traversa; quindi è Medel a colpire a due passi dalla porta di testa ma in faccia a Vega; le azioni del Cile sono straordinarie e dopo un tiro parato di Sanchez ecco che finalmente arriva il pareggio di Suazo, su suggerimento di Sanchez.
La svolta - Dopo il pareggio però il Cile non riesce ad azzannare la preda, mentre il Venezuela riesce a rimettersi molto bene in campo e a soffrire molto meno; Cile che un paio di opportunità con Sanchez, che però non è lucido nel vedere i compagni; il Venezuela, ancora su calcio piazzato riesce a segnare il clamoroso 2-1 a dieci minuti dalla fine.
Vino tinto in paradiso - Il Cile reagisce subito con Vidal, ma Chichero salva ancora sulla linea, poi il Venezuela non soffre più, anzi in contropiede si mangia ripetute volte la rete del 3-1; per oil Cile grandissima delusione, considerando una partita strepitosa nei primi venticinque minuti della ripresa, ma per tutto il resto del tempo insipida. Venezuela grandissima sorpresa.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©