Sport / Calcio

Commenta Stampa

Le “tartarughine” dominano ma non vanno oltre l’1-1


Le “tartarughine” dominano ma non vanno oltre l’1-1
12/11/2012, 14:59

Pareggio bugiardo per il Napoli Carpisa Yamamay, che oggi in casa contro il Mozzecane Verona (ottava giornata della serie A femminile) ha chiuso la gara sull’1-1, dopo aver dominato e colpito quattro pali, davanti a oltre ottocento spettatori. Le napoletane sono scese in campo con la formazione-tipo, con il rientro di Casaroli tra i pali dopo un mese e mezzo.

Al 4’ minuto le “tartarughine” sono state subito pericolose con Pirone, che di testa ha girato verso la rete la palla che, deviata dal portiere avversario, si è stampata sulla traversa. Al 10’ le veronesi hanno provato a reagire con un tiro di Brutti, che si è spento a lato della porta difesa da Casaroli, mentre al 16’ è stata Filippozzi, in mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a centrare ancora una volta il legno della porta veronese. Il primo tempo è proseguito con il dominio territoriale del Carpisa Yamamay, ma senza particolari azioni pericolose.

Nella ripresa, invece, le occasioni sono state diverse. Al 51’ Giacinti ha tirato alto da lontano, mentre un minuto dopo l’arbitro ha sorvolato su un fallo evidente in area ai danni di Pirone. Lo stesso centravanti della nazionale al 55’ ha tirato in porta su una sponda di testa di Giacinti, centrando il terzo palo di giornata. I legni sono diventati quattro al 64’, quando ancora Pirone sugli sviluppi di un calcio d’angolo (ottenuto dopo uno splendido tiro  di Caramia, deviato ancora una volta miracolosamente da Bianchi) ha anticipato il difensore, ma è stata fermata ancora una volta dal palo. Per il Mozzecane il vantaggio è arrivato al 70’ grazie a Perobello, abile a superare con un pallonetto Casaroli dopo aver rubato palla a centrocampo su un errore di Morra. Le napoletane non si sono arrese e hanno provato a reagire al 78’, con Caramia che ha centrato l’angolino alto, ma è stata fermata dal portiere Bianchi, che all’80’ ha parato anche una punizione di Barbieri. All’87’, però, Giuliano con un gran tiro dal limite dell’area è riuscita a riportare il risultato in parità, insaccando il pallone nell’angolino alto alla destra del portiere avversario.

“La soddisfazione quando si segna è sempre grande – ha spiegato a fine partita Giuliano -. C’è rammarico, però, perché questa partita dovevamo vincerla e il gol è servito a conquistare solo un punto. Dobbiamo scrollarci di dosso la sfortuna, è un periodo davvero strano e la palla sembra non voler entrare mai in porta, ma stiamo giocando bene e i risultati arriveranno presto”.

Il Napoli Carpisa Yamamay tornerà in campo sabato 17 novembre, per la nona giornata di campionato, in trasferta contro il Firenze (ore 14.30).

                       

Napoli Carpisa Yamamay-Mozzecane Verona 1-1

Napoli Carpisa Yamamay: Casaroli, Barbieri (82’ Di Marino), Kensbock (46’ Franco), Morra, Masia, Filippozzi, Esposito, Barreca (55’ Caramia), Giacinti, Giuliano, Pirone. A disp: Radu, Canonico, Di Marino, Caramia, Rapuano, Diodato, Franco. All. Marino

Mozzecane: Bianchi, Venturini, Sancassani, De Stefano, Cantoro, Nicolis, Brutti (Mecenero), Faccioli, Perobello, Pecchini, Boni. A disp: Giovanni, D’Alessandro, Mecenero, Peretti. All. Formisano

Arbitro: Salamone (Sapri)

Ammoniti: Franco (N), Barbieri (N), Pirone (N), Perobello (M), Brutti (M), Boni (M), Faccioli (M)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©