Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Marco Anselmi: "Ballardini resta anche se perde"

Le ultime sulla Lazio: "Qualche problema nello spogliatoio"


Le ultime sulla Lazio: 'Qualche problema nello spogliatoio'
21/11/2009, 12:11

ROMA - Al San Paolo arriva una Lazio affamata di risultati, ma con alle spalle una situazione critica. Ballardini si gioca il posto anche se, secondo voci che giungono da Roma, sarà difficile vedere un esonero anche se i biancocelesti dovessero uscire sconfitti dalla partita con i partenopei.
E’ evidente che ci sono alcuni problemi – conferma il collega Marco Anselmi di Radio Sei – quando mancano i risultati la squadra ne risente e non riesce a dare il meglio. Credo ci sia qualche problema anche all’interno dello spogliatoio, sempre figlio del momento no”.
Il Napoli quindi, dopo il Catania, si ritrova nuovamente faccia a faccia con una realtà quasi all’ultima spiaggia che dovrà dimostrare se è o no dalla parte del tecnico. “Credo che i giocatori della Lazio giocheranno in primis per loro stessi. Anche se voci di corridoio raccontano di una squadra affiatata con il suo allenatore, suppongo che non sia completamente così, qualche problema c’è”.
Ballardini rischia l’esonero anche se “e’ difficile immaginare un allontanamento del tecnico da parte del presidente Lotito – prosegue Anselmi - Conoscendolo non credo paghi due tecnici contemporaneamente anche perché Ballardini ha uno staff di quattro cinque persone. Il mister potrebbe essere sollevato dall’incarico solo se la scelta del nuovo tecnico ricadrà su di un interno, come l’allenatore della Primavera anche se non lo vedo già pronto. Altrimenti dovrebbe essere lui a dimettersi".
Ballardini, quindi, potrebbe restare anche se la Lazio dovesse perdere domani al San Paolo. Il tecnico, inoltre, deve fare i conti con una rosa decimata e le scelte sono praticamente obbligate.
Confermata, quindi, anche dal collega la nostra ipotesi di formazione laziale: “Muslera tra i pali, Lichtsteiner, Stendardo, Radu, Kolarov; Brocchi, Baronio, Mauri; Zarate, Foggia; Rocchi”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©