Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA TATTICA

Lecce-Napoli, la partita alla lavagna


Lecce-Napoli, la partita alla lavagna
25/04/2012, 06:04

Quasi tutti disponibili in casa Napoli in vista della trasferta di Lecce, partita difficilissima contro una squadra in ottima salute. I salentini, bisognosi di punti salvezza, scenderanno in campo per vincere, pronte ad approfittare dei turni esterni di Genoa, Fiorentina, Parma e Bologna.
Serse Cosmi, allenatore dei pugliesi, metterà i suoi in campo in maniera quasi speculare agli azzurri: 3-5-2 con Brivio e Cuadrado sulle corsie e coppia d'attacco Muriel - Di Michele. Il gioco dei salentini si baserà soprattutto sulle ripartenze: la formazione di Cosmi infatti riesce a dare il meglio quando può liberare in velocità i due colombiani Cuadrado e Muriel entrambi nel mirino del Napoli. Bravissimi nel saltare l'uomo, i due giocatori di proprietà dell'Udinese, si stanno mettendo in mostra in questo finale di stagione e sono certamente i due uomini più pericolosi. In avanti Di Michele e Muriel con i loro movimenti sono molto bravi nel creare lo spazio per l'inserimento dei centrocampisti, in questo caso Bertolacci e Giacomazzi. In fase passiva quindi l'aiuto dei centrocampisti sarà importantissimo per non lasciare scoperti i centrali difensivi che potrebbero soffrire la velocità degli avanti pugliesi. Bello e fondamentale saranno i duelli sulle fasce: da una parte ci sarà Cuadrado che dovrà vedersela con Zuniga. dall'altra parte invece Maggio e proprio lui potrebbe essere l'arma in più degli azzurri in fase offensiva con le sue accellerazioni Squalificato Pandev sarebbe bello vedere in campo dal primo minuto Vargas, ma difficilmente il cileno dovrebbe trovare spazio dall'inizio. Zuniga e Maggio sulle corsie e gli inserimenti di Hamsik, potrebbero mettere in grande difficoltà una difesa che spesso compie degli errori. Dal canto suo il Napoli, nettamente superiore sotto il piano tecnico, dovrà essere bravo nell'approfittare di eventuali errori dei pugliesi che dovranno tentarle tutte per vincere una partita per loro fondamentale. 

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©