Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Legale Maradona, lunedì istanza a corte Strasburgo


Legale Maradona, lunedì istanza a corte Strasburgo
31/03/2012, 15:03

Una intimazione all'Agenzia delle Entrate, direzione provinciale di Napoli e a Equitalia Sud Spa "di provvedere allo sgravio definitivo delle somme iscritte al ruolo in capo a Maradona Diego Armando" e' stata inviata dall'avvocato Angelo Pisani, difensore dell''ex pibe de oro', all'Agenzia delle Entrate di Napoli, a Equitalia Police. Ma, il legale di Maradona, si e' anche appellato alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo a Strasburgo. L'istanza, infatti, verra' inviata da Pisani lunedi' prossimo. Il legale sostiene nella sua istanza "l'inconfutabile inesistenza dei presunti documenti probanti l'accertamento, i ruoli e la cartella de quo, tra l'altro mai ritualmente notificati, anche cosi' come stabilito da sentenza della commissione tributaria regionale per applicazione della decisione del sostituto (Societa' Sportiva Calcio Napoli) al sostituto Maradona Diego Armando, assolto per i medesimi fatti anche in sede penale a dimostrazione di non essere mai stato un evasore, nonche' per l'inefficacia e l'inesistenza di qualsivoglia avviso di mora, notificato dopo il 2000 in quanto carente della dimostrazione della cartella presupposto, oltre che per decorso termine prescrizionale e decadenziale, entro 30 giorni del ricevimento della presente -scrive ancora Pisani- fatto salvo il diritto di procedere nelle competenti sedi al fine di vedere tutelato il buon diritto del mio assistito, Diego Armando Maradona". Maradona, scrive ancora il legale, e' una "malcapitata vittima del sistema della riscossione partito automaticamente senza mai piu' fermarsi da un dato-numeri presenti nel database, forse perche' il contribuente non avendo mai ricevuto alcuna modifica non si era opposto e ciononostante diversi giudici in sede tributaria e penale, contemporaneamente lo ritenessero estraneo a violazioni contro il fisco". Dall'ex campione il fisco italiano pretende la somma di 40milioni di euro, interessi compresi, maturati in circa 20 anni.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©