Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Leggo: tridente di oggi più forte della Ma.Gi.Ca.


Leggo: tridente di oggi più forte della Ma.Gi.Ca.
28/03/2011, 11:03

I paragoni, con l’aiuto dei numeri, sono più facili e in fondo le statistiche aiutano ad anestetizzare un po’ il pathos che sta crescendo per questi due mesi in cui il Napoli si gioca, inaspettatamente ma meritatamente, lo scudetto con Milan, Inter e, forse, Udinese. In trenta giornate il tridente azzurro ha segnato 37 gol, un numero record che avvicina i grandi primati del Napoli di Maradona.

Anche quando non vinceva lo scudetto (88-89) quella squadra di fuoriclasse segnava tante reti con il suo tridente, la famosa Ma.Gi.Ca. del primo scudetto (36 gol in 30 gare), aggiornata poi con l’ingresso di Carnevale al posto di Giordano: 41 per la precisione, in 34 match. A Cavani, Lavezzi e Hamsik ne mancano solo 4 per uguagliare quel terzetto di campioni: ci può riuscire in quattro giornate, e il primato avrebbe più valore ma, per i numeri ufficiali, può farlo nelle prossime otto ultime sfide.

E sarà più facile. Da 21 anni i tre migliori attaccanti non segnavano tanto in campionato. Del resto Cavani con i suoi 22 gol è già insieme a Vojak l’azzurro più prolifico di sempre in un solo campionato. Con uno così, i record sono fatti per essere cancellati. E ne cadranno ancora, fino al 22 maggio. Resta il fascino di un paragone che ormai non può più essere irriverente. Anzi, partita dopo partita, i valori si stanno avvicinando: Cavani segna più di Careca, Hamsik tiene il ritmo di un bomber puro come Carnevale e Lavezzi fa quel che può per non sfigurare al cospetto dell’immenso Maradona.

In fondo, se ancora una volta il cittì dell’Argentina ha scelto il Pocho come compagno d’attacco di Messi, il miglior calciatore del mondo, un motivo ci sarà. Se non è una stagione magica questa…

Fonte: Leggo.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©