Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Lepore: "Al momento il Napoli non è coinvolto"


Lepore: 'Al momento il Napoli non è coinvolto'
08/06/2011, 16:06

A Radio Crc è intervenuto Giandomenico Lepore, procuratore della Repubblica di Napoli:
“Col processo di Calciopoli abbiamo evidenziato molte cose che non andavano, abbiamo dato la possibilità alla Federazione Italiana di cambiare qualcosa ma non è cambiato nulla. Da quando sono venute fuori le scommesse, la criminalità organizzata che ha buon fiuto, ha cercato di sfruttare la situazione. Abbiamo cominciato ad indagare non tanto sul gioco del calcio ma quanto sulle scommesse. Per quello che ci interessa, l’importante è coltivare il filone delle scommesse e scoprire come vanno le cose. Chi riesce ad influire sul risultato delle partite, deve venire fuori. Come cittadino, mi ha sempre sorpreso il fatto che dei risultati di alcune partite, all’ultimo minuto si ribaltassero, mi è da sempre sembrata una cosa strana. Se ci sono dei reati è nostro dovere intervenire. Allo stato attuale posso escludere che il Napoli sia coinvolto. Per cambiare il risultato di una partita c’è bisogno dell’accordo di tante persone come giocatori, allenatori, arbitri e così via. Non sappiamo ancora il meccanismo tramite il quale il travisamento dei risultati sia avvenuto. Il denaro muove le montagne, poi ci possono essere anche altri interressi collaterali. Siamo all’inizio delle indagini ma penso che verranno fuori molte cose”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©