Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"L'Inter giocava a pallone, il Napoli a calcio"


'L'Inter giocava a pallone, il Napoli a calcio'
27/02/2012, 14:02

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sebino Nela, ex calciatore
“Il Napoli è una squadra in ottime condizione, il punto di ripartenza è stato la gara di Firenze. Ieri l’Inter giocava a pallone, il Napoli invece giocava a calcio.
La squadra azzurra sta bene e il non prendere gol è una questione di organizzazione di tutta la squadra. Le prestazioni dei singoli sono migliorate ma è migliorato l’equilibrio di tutta la squadra.
Se avessi incontrato Lavezzi durante la mia carriera mi sarei divertito molto. Il Pocho non da punti di riferimento e mette in difficoltà qualsiasi avversario.
Il Napoli è una squadra particolare, diversa da molte altre. Gli unici punti di riferimento sono gli esterni che spingono, per il resto è una formazione anomala. Il Napoli ha solo un problema che è quello di dover essere sempre la massimo della condizione per fare risultato.
Inler è stato criticato molto, ora sembra aver capito di più i meccanismi di Mazzarri.
Il Napoli è un club fresco e dinamico invece l’Inter mi sembra una squadra stanca e vecchia. La squadra azzurra deve fare sempre bene e sperare che le squadre davanti inciampino. La Roma è troppo discontinua, l’Udinese non è più una sorpresa perchè si sta riconfermando una formazione forte ed il Napoli deve vincere le prossime gare poiché ha perso troppi punti.
Il prestigio di giocare una competizione europea come la Champions League è qualcosa di eccezionale”.


 

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©