Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

DE LAURENTIIS

"L'Inter non ha i soldi per Lavezzi"


'L'Inter non ha i soldi per Lavezzi'
25/08/2011, 10:08

Il Corriere dello Sport in edicola oggi riporta alcune dichiarazioni rilasciate dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, alla riunione tenutasi ieri in Lega Calcio. Il presidente azzurro ha parlato soprattutto di mercato. Ecco l'articolo del quotidiano romano:

E' il solito fiume in piena il presidente del Napo­li Aurelio De Laurentiis al­l'uscita dell'assemblea di Le­ga. Il primo pensiero non po­teva che essere per il "po­cho".

"In concreto l'Inter non mi ha mai chiesto Lavezzi. Moratti era stato esplicito con me dicendo che per que­sta stagione non poteva spendere quella cifra. D'al­tra parte -continua il produt­tore cinematografico -chi è oggi pronto a mettere sul ta­volo i trentadue milioni per la clausola rescissoria. Cre­do nessuno, ma se dovessero arrivare sarei pronto a com­prare altri calciatori".

 

Da un argentino all'altro. "Chavez ha bisogno di essere inquadrato secondo il nostro sistema di gioco. Se veicole­remo la sua potenza in un linguaggio mazzariano, que­st'attaccante potrà diventare una grande sorpresa". Dalla Spagna rimbalza la notizia di un interessamento del Barcellona per Zuniga. De Laurentiis non lascia spa­zio a repliche. O quasi. "Per me è incedibile. E' un calcia­tore ambivalente. Può gioca­re da esterno di centrocampo o in difesa".

Dunque discor­so chiuso? "Se mi danno Abi­dal, allora ci posso pensare». E a proposito di Barcellona, dopo la batosta subita al tro­feo Gamper, il presidente partenopeo si toglie qualche sassolino dalla scarpa: "Il giorno dopo l'amichevole ho parlato con i dirigenti cata­lani per capire la loro realtà, ma sono tornato in Italia con una domanda irrisolta. Co­me è possibile che una socie­tà che ha 480 milioni di fattu­rato, chiuda la stagione con nove milioni di perdite. Se questo succede in un perio­do di vacche magre, che bu­chi si possono creare in pe­riodi di espansione?".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©