Sport / Motogp

Commenta Stampa

L’Italia conquista la BMW Sailing Cup International Final 2012


L’Italia conquista la BMW Sailing Cup International Final 2012
09/06/2012, 10:06

Primo posto per l’equipaggio italiano sostenuto dalla concessionaria BMW Turbosport Imola in occasione della BMW Sailing Cup International Final 2012. Organizzata a Istanbul, in Turchia, la più importante regata internazionale per amatori organizzata dalla Casa di Monaco ha visto scendere in campo otto team, usciti vincitori dalle rispettive finali nazionali di Italia, Portogallo (campione uscente), Austria, Germania, Nuova Zelanda, Romania, Spagna e Turchia (paese ospitante).

Contro un Portogallo restio ad abdicare

Composto dal timoniere Matteo Simoncelli e da Pietro De Marchi, Cesare Trioschi, Manuele Pasotti e Michele Mazzotti, il team italiano conquista la vittoria dopo tre giorni di prove e regate tra regate di flotta e match race. Nella giornata conclusiva di sabato 4 giugno, dopo avere ottenuto sempre il secondo posto nelle classifiche parziali, il team Italia si è giocato la vittoria contro Austria e Portogallo.

Per vincere la classifica generale, nelle cinque regate di flotta ancora da disputare l’equipaggio timonato da Matteo Simoncelli ha dovuto superare ancora una volta il Portogallo, campione uscente e avversario dimostratosi assai ostico nelle due prime giornate di regate. Dopo la prima regata condotta sempre in testa dall’equipaggio italiano è il Portogallo a rialzare la testa e a vincere le due regate successive davanti ai portacolori italiani. La quarta regata di giornata diventa forse la più complicata da affrontare per l’Italia.

I due equipaggi in corsa per la vittoria si ritrovano a battagliare nella fase di pre-partenza, ma è l’Italia a conquistare una posizione di vantaggio e a riuscire a scappar via con la Spagna, mentre i lusitani rimangono invischiati nelle retrovie. Nel secondo lato di poppa l'Italia supera anche la Spagna e si avvia a vincere la regata, mentre i campioni uscenti non riescono a far meglio del sesto posto. L'ultima regata sembra di semplice lettura. Al team Italia è sufficiente marcare i portoghesi per portare a casa il successo. I ragazzi partono bene e regatano senza affanni. Chiudono ancora una volta davanti a tutti e al traguardo possono finalmente dare il via ai festeggiamenti per questo tanto atteso successo.

L'Italia è campione davanti al Portogallo e alla Nuova Zelanda, mentre Austria e Germania ottengono rispettivamente un quarto e quinto posto in classifica generale. Dopo 3 secondi posti a Dubai (2008), Malcesine (2009) e Cascais (2011) e un terzo a Auckland (2010) è questa la prima volta che un equipaggio italiano ottiene la vittoria in occasione della BMW Sailing Cup International Final.

Si conclude così la sesta edizione della BMW Sailing Cup International Final, le cui regate di flotta e match race si sono svolte dal 31 maggio al 2 giugno nelle acque del Bosforo di fronte al Ciragan Kempinski Hotel di Istanbul. Le barche utilizzate sono state dei monotipi Platu 25.

Edizioni passate

La prima edizione della BMW Sailing Cup International Final si era svolta a Valencia, in Spagna, nel 2007, la seconda nel 2008 a Dubai (Emirati Arabi Uniti), la terza nel 2009 a Malcesine, sul lago di Garda, la quarta a Auckland (Nuova Zelanda) nel 2010, e la quinta a Cascais (Portogallo), vinte rispettivamente da Team Germania, Team Spagna, per due volte dal Team Nuova Zelanda e dal Portogallo.



Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©