Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Benitez: "In Europa League è importante andare avanti"

LIVE- Benitez: "Il nostro obiettivo è il campionato" -video

Behrami: "Dobbiamo evitare la frenesia e trovare equilibrio"

.

LIVE- Benitez: 'Il nostro obiettivo è il campionato' -video
19/03/2014, 12:45

CASTELVOLTURNO - Segui la diretta in tempo reale su Julienews e JulieItalia, Telelibera e Orion Tv della conferenza stampa del tecnico spagnolo Rafa Benitez da Castelvolturno, alla vigilia della sfida Napoli-Porto.

13.15 Termina la conferenza stampa di Mister Benitez

13.13 - Su Henrique: "Quando l'abbiamo comprato sapevamo che poteva fare sia il centrale che il terzino destro. Vederlo in campo come l'altro giorno me l'aspettavo. Callejon e Hamsik? Sono giocatori di livello, stanno bene, ma noi abbiamo un vantaggio: quello di avere tante soluzioni in attacco".

13.11 - Sull'assenza  di Jorginho: "Dal punto di vista professionale ho fatto bene. Reveillere è un giocatore fondamentale per noi come Ghoulam. Ho fatto una scelta perfetta, anche se Jorginho è un calciatore importante per noi".

13.11 - Su Fernandez, Mesto e Zuniga: "Fernandez è cresciuto tantissimo dal punto di vista tecnico e caratteriale. Mi ascolta tanto, col tempo ha imparato tante cose. Mesto fa tutto con la squadra, è quasi pronto, ma ha bisogno di ritrovare il ritmo partita e non sarà il caso farlo giocare nei prossimi difficili match. Zuniga non sta ancora bene, perciò non lo convoco".

13.07 - Sul Porto e l'assenza di Helton: "Loro hanno due portieri giovani di buon livello. Il secondo ha giocato la Coppa".

13.06 - Su Higuain: "Credo che se un attaccante fa gol ha sempre più energia. E' contento se segna".

13.05 - Sui gol fatti e quelli subiti: "Mi piaceva il Napoli che segnava tanto, ma adoro anche quando facciamo bene la fase difensiva". 



13.04 - "Abbiamo l'esperienza di gestire più competizioni. I nostri giocatori sanno bene cosa fare, il Napoli gioca spesso partite di livello, ma abbiamo l'energia per farlo bene".


13.03 - "Credo che da inizio stagione ad oggi il percorso è stato buonissimo. Arrivare a domani con 55 mila persone allo stadio è una cosa importante per la crescita societaria. Se vogliamo vedere questo tipo di partite in futuro sarà importante per i tifosi rispettare le regole, così che con lo stadio non avremo mai problemi".

13.00 –  Sulla formazione: “Ho parlato con Behrami, lui può giocare sia a destra che a sinistra. Non mi lamento degli infortuni, ma chiaramente non aiutano. Siamo preparati e abbiamo una rosa importante”

12.58 – Come si vince? “Quelle del Dortmund o l’Arsenal sono partite che piacciono a tutti. Contro la Roma o il Toro abbiamo cacciato il carattere”.

12.57 – Su Torino-Napoli: “L’ultima partita, contro una squadra che gioca bene come il Toro, non era facile. Negli ultimi 15 minuti abbiamo dimostrato una forte crescita caratteriale. Queste partite sono difficili”.


12.56 – Sull’approccio mentale: “Senza fretta e senza pausa è il motto perfetto. Domani affronteremo il Porto con l’idea di vincere. Sarà importante fare un gol, poi se ne facciamo due o tre sarà meglio. Il Porto è una squadra fortissima che ha tanta qualità”.


12.55 – Sugli obiettivi stagionali: “l’obiettivo principale è puntare al secondo posto, ma l’Europa League è una competizione che tutti guardano e sarà importante andare avanti per la crescita della società”.


12.53 – Benitez: “Abbiamo fiducia in noi stessi. In Champions abbiamo dimostrato che il San Paolo può essere determinante”.

Termina la conferenza di Behrami.

12.52 - "Il mister non mi ha mai chiesto di cambiare ruolo, ma se lo facesse lo farei. Fernando? E’ un giocatore molto forte, sarà un bel duello tra noi”.

12.48 - Tra campionato, Coppa Italia e Europa League? "L'Europa League è un cammino lungo e difficile, ma sarebbe il traguardo che ci darebbe un'immagine importante a livello europeo. Abbiamo bisogno di questo per attirare giocatori di livello internazionale. Tra campionato italiano e inglese c'è un enorme differenza. Anche gli stadi nostri sono spesso vuoti, in Inghilterra sono pieni. Non c'è differenza di livello tecnico, le squadre italiane sono sempre molto difficili da affrontare".

12.47 - Sul tifo partenopeo: "Non c'è bisogno di caricarli più di tanto. Anche loro hanno voglia di vincere"

12.47 - Porto e poi Fiorentina: "Quella di domani ci dirà molto sui nostri obiettivi".

12.46 - Sul Porto: "La frenesia è un possibile difetto nostro di domani. Dobbiamo evitarlo, dobbiamo trovare equilibrio. Non dobbiamo avere fretta di chiudere la partita. Il Porto ha grandi asasenze ma ha una rosa ampia con ottime individualità".

12.45 - "In portogallo siamo stati più cauti perchè non volevamo buttare la qualificazione nel match di andata. Domani saremo più aggressivi".

12.44 - Sul modulo: "Lo conosco bene, giochiamo col 4-2-3-1 in nazionale. Forse devo trovare di giocare più palla. Questo per noi non è un momento buono per noi sotto il profilo del gioco"

12.43 - Sulla partita d'andata: "abbiamo regalato un tempo agli avversari, domani cercheremo di evitare. 

12.42 - "Sto bene, anche se l'infortunio che ho subito in passato non mi permette di stare sempre al 100%".

12.41 - Sull'approccio tattico: "Il gioco nostro dovrà essere sempre lo stesso, ma cambierà l'intensità di gioco. In casa l'abbiamo più che fuori casa".


12.41 - Su Higuain: "Non siamo Higuain dipendenti anche se è un fuoriclasse, è formidabile. Siamo una squadra offensiva e molte giocate ci riescono grazie a lui"



12.39 - Behrami: "Domani ce la possiamo fare, giochiamo in casa. L'Europa league diventa sempre più interessante, la competizione è appetibile. La gara sarà fondamentale per definire bene i nostri obiettivi. Il Porto è un'ottima squadra, ma possiamo farcela"

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.