Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Napoli-Juve domani alle 20,45 al San Paolo

LIVE- Benitez: "Mentalità vincente? I 300mln di fatturato" -video

"Per puntare allo scudetto servono qualità e convinzione"

.

LIVE- Benitez: 'Mentalità vincente? I 300mln di fatturato' -video
29/03/2014, 11:47

CASTELVOLTURNO - Segui la diretta in tempo reale su Julienews e JulieItalia, Telelibera e Orion Tv della conferenza stampa di Mister Benitez da Castelvolturno, in vista dell'atteso match Napoli-Juve che si disputerà domani al San Paolo alle 20,45.

12.56 - Termina la conferenza.

12.53 - Sulla mentalità vincente della Juve: "Si acquista, ma c'è bisogno di tempo. Trecento milioni di fatturato ti permettono di comprare i migliori calciatori del mondo. Questa è la mentalità vincente. Hanno una rosa che gli permette di competere sempre per qualche titolo. Il Napoli non dev'essere una società che punta una volta ogni dieci anni a vincere una competizione. La crescita della società è evidente, dobbiamo migliorare di anno in anno".

12.53 - "Noi abbiamo un obiettivo che è quello di agguantare il secondo posto. Se battiamo la Juve saremo più vicini. Preferisco vincere quest'anno anzichè l'anno prossimo".

12.52 - Su Zuniga: "Gli manca il ritmo partita, c'è ancora del tempo da attendere".

12.51 - Sul modulo di Conte: "Non mi piace parlare di moduli, la differenza la fanno i calciatori che capiscono il calcio".

12.50 - Sulla Juventus: "Possiamo vincere contro chiunque. Quando abbiamo battuto Dortmund e Arsenal erano prime in campionato. La Roma è arrivata fortissima, eppure l'abbiamo battuta due volte".

12.49 - Conferenza post partita: "A Conte piace parlare dopo di me. Se devo parlare prima di lui...ben venga!".

12.48 - "La differenza dalla Nuve poteva ancora essere maggiore perchè loro hanno una rosa troppo forte. Il prossimo anno sarà diverso, sappiamo in cosa migliorare. Vanno undici in campo e con diciotto si può far bene. Con tre o quattro giocatori importanti cresciamo".

12.46 - Sul mercato: "Noi lavoriamo con l'idea di trovare giocatori di livello per puntare al massimo, al di là del denaro che abbiamo. Pensiamo sempre a cosa abbiamo bisogno. Non è la stessa cosa portare un calciatore a Londra, a Madrid o a Napoli. Noi sappiamo questo, dobbiamo puntare calciatori di livello cercando di curare il Fair Play Finanziario".

12.44 - "La rabbia di tutti i tifosi è perchè nonostante tutto sanno che potevamo fare ancora meglio.
Abbiamo perso circa 8 punti che potevano fare la differenza. Mentalità vincente e cattiveria possono fare la differenza. Adesso deciderò con Bigon cosa fare del futuro".

12.43 - Sugli attaccanti: "Possono ancora migliorare sia in attacco che in difesa"

12.41 - Su Henrique: "Azpilicueta e Cole erano due terzini al Chelsea. Lui è un difensore centrale, ma ha fatto il terzino quando giocava in Germania. E' diverso da un giocatore più offensivo, ma non lo schiero perchè mi dà più copertura. Non credo che la squadra sia più forte in fase difensiva perchè gioca Henrique. Lui è un buon giocatore, al di là del suo ruolo".

12.39 - Su Napoli-Juve: "Non dirò troppo perchè Conte ci sta ascoltando. Dobbiamo fare tutto benissimo per battere una squadra che sta facendo un lavoro spettacolare".

12.39 - "Mi piace sentire il calore dei tifosi per questa partita, è una carica per tutti. Dobbiamo arrivare a un punto che la squadra può giocare queste gare a un livello simile rispetto all'avversaria. La nostra rosa sta facendo una buona stagione, ma Roma e Juve fanno meglio di noi. Per puntare allo scudetto serve un po' più di qualità e convinzione per dimostrare che siamo a livello dei nostri concorrenti".

12.38 - Sulla designazione arbitrale: "Gli italiani sono di livello internazionale, dobbiamo aiutarli".

12.38 - Su Mertens: "Si è allenato con la squadra, sta bene ed è disponibile".

12.36 - Sui 20 punti di distanza: "Se hai infortuni e problemi vari diventa difficile raggiungerli. Vogliamo fare un gioco preciso e di qualità e i nostri tifosi ci aiuteranno".

12.35 - Su Mourinho: "Parla troppo, mi piace parlare dei fatti. A Liverpool l'ho mandato via dalla Champions quando era al Chelsea".

12.31 - Benitez sulla sfida con la Juve: "Qui si sente l'importanza di questa partita. La Juve è forte e tutti vogliono vincere la partita. Sono tre punti in palio importanti perchè ci permetterebbero di agguantare il nostro obiettivo. Non mi aspettavo tutta questa distanza dai bianconeri, ma dipende molto dalle rose e quella della Juve è la migliore".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©