Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

VOTI E COMMENTI

Liverpool-Napoli 3-1, le pagelle


Liverpool-Napoli 3-1, le pagelle
04/11/2010, 23:11

De Sanctis 6 - Bene nel primo tempo, anche nel secondo non sfigura. Non ha colpe sui goal. Peccato che non abbia una buona rimessa con i piedi.

Campagnaro 6 - Ammonizione sciocca (chiede all'arbitro di ammonire un avversario), prestazione convincente nella sua zona di competenza.

Cannavaro 6,5 - Sotto gli occhi di Prandelli, sfoggia una più che buona prestazione, spesso lancia gli esterni con grandi lanci a saltare il centrocampo. Può tranquillamente giocare nella nostra nazionale.

Aronica 4,5 - Gioca con ardore, ma spesso inciampa nei soliti errori caratteriali. Troppa foga sul rigore, precedentemente graziato per un fallo bruttissimo su Ngog.

Dossena 4 - Lui, sotto gli occhi di Prandelli, sfoggia una prestazione a due facce: bene nel primo tempo, pur con una insolita imprecisione ai cross. Malissimo nella ripresa, due gol del Liverpool se li porterà sulla coscienza.

Gargano 6 - Logicamente ha difficoltà sulle palle alte nel creare ostruzione agli avversari, ma gioca una partita diligente, molto meno anarchica delle sue ultime uscite.

Pazienza 7 - E' lui il leader del centrocampo azzurro. Spezza le manovre avversarie e argina chiunque passi dalla sua zona. Un paio di ottimi lanci all'attivo.

Maggio 5,5 - Meglio che in altre circostanze, ma siamo sempre al di sotto degli standard delle passate stagioni. Difende bene, ma attacca poco e male.

Hamsik 5,5 - Non trova spunti, benino in fase di interdizione, ma ultimamente le sue caratteristiche sembrano un po' snaturate. Bene nelle palle giocate, zero inserimenti da segnalare.

Lavezzi 7 - E' in un periodo di forma straordinario, peccato predichi molto spesso nel solito deserto. Nel primo tempo è letteralmente imprendibile, nel secondo porta un po' troppo palla, ma è mal assistito dai suoi compagni di gioco.

Cavani 5,5 - E' utile per gli equilibri della squadra, ma gioca troppo lontano dalla porta, l'unica giocata di rilievo, è l'assist per Lavezzi.



Mazzarri 5,5 - La personalità della squadra per 45 minuti è stata eccelsa, dopo l'ingresso del fuoriclasse Gerrard la squadra si spegne e gli errori dei singoli la condannano. Mazzarri non corre però ai ripari. Forse Sosa, pur  lento, poteva servire per aumentare il possesso palla e Dossena nella ripresa è apparso spento e stanco. La panchina non è di qualità, ma ci si chiede se il tecnico livornese, abile nel preparare le partite, sia altrettanto bravo nel leggerle.



Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©

Correlati

28/04/2008, 17:04

TROMBATI E CONTENTI