Sport / Calcio

Commenta Stampa

Roma distanziata di tre lunghezze

Llorente salva la Juve in extremis


Llorente salva la Juve in extremis
01/12/2013, 22:45

TORINO. Che fatica restare primi, ma gli scudetti si vincono anche in questo modo. Con una rete in extremis. Sugli spalti invece la festa dei bambini, nelle curve chiuse dal giudice agli altri tifosi per i cori discriminatori, è diventata anche la festa della Juventus, scappata a +3 sulla Roma. Ma solo al 91’, quando Llorente, deviando di testa in porta un tiro di Lichtsteiner ha sbloccato una partita che per Conte sembrava stregata. Brava l’Udinese a chiudersi e a ripartire, con Di Natale sempre in agguato, con Basta e Pereyra ad aggredire a centrocampo, con Fernandes ad aprire il gioco in attacco. E Buffon ha ripagato il premio per le 500 partite, che il presidente Andrea Agnelli gli aveva appena consegnato, con tre super parate, su Di Natale, due volte, e Lazzari. Ma è stata una Juventus più svagata di altre volte, meno cattiva e reattiva. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©