Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Lo Skoda Rally Team Italia al C.I.R. 2009


Lo Skoda Rally Team Italia al C.I.R. 2009
26/03/2009, 12:03

La Škoda Italia fa il proprio ingresso nel mondo dei rally, partecipando con la Fabia S2000 al Campionato Italiano Rally (C.I.R.) 2009. Per il Marchio della freccia alata si tratta del debutto assoluto in questo campionato, che rappresenta una nuova sfida da affrontare seguendo l’esempio della Casa madre, da sempre impegnata sui più importanti circuiti internazionali.
 
La Fabia Super 2000 dello Škoda Rally Team Italia – questa la denominazione ufficiale della squadra, creata appositamente per partecipare alle competizioni sul territorio nazionale – è dotata di motore 2.0 quattro cilindri aspirato, trazione integrale permanente e cambio sequenziale a sei rapporti. La vettura sarà affidata al pilota Piero Longhi, da anni protagonista del panorama rallistico tricolore e Campione italiano di specialità nel 2000 e nel 2005. Pierfrancesco Zanchi si occuperà della gestione in qualità di Team Principal, mentre l’Ingegner Mario Fornaris ricoprirà il ruolo di Direttore Tecnico.
 
La versione racing della compatta ceca ha esordito lo scorso gennaio in occasione del Rally di Montecarlo, ottenendo ottimi risultati con Juho Hänninen, in testa alla corsa dall’inizio e fermato solamente da un incidente, e con Jan Kopecký, 4° nella classifica generale dopo una bella rimonta. Recentemente Patrik Sandell ha trionfato in Norvegia e a Cipro, gare valide per il Campionato Mondiale Produzione (PWRC), conquistando così le prime vittorie iridate per la Fabia S2000.
 
I risultati finora conseguiti esprimono l’elevato potenziale della vettura, progettata secondo il DNA della Škoda Motorsport, che vanta oltre 100 anni di tradizione nell’ambito delle competizioni motoristiche – i primi successi risalgono infatti al 1908 con il marchio Laurin & Klement – e in particolare dei rally. Dopo la presentazione della concept car Super 2000 al Salone di Ginevra 2007, il progetto è divenuto realtà: la Fabia S2000 è stata perfezionata nel corso degli ultimi mesi grazie a un dettagliato programma di sviluppo che l’ha vista impegnata in oltre 12.000 km di test.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©