Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'azzurro indosserà la maglia numero 99

Lucarelli: "Io e il Napoli, ottimo matrimonio"


.

Lucarelli: 'Io e il Napoli, ottimo matrimonio'
23/08/2010, 20:08

CASTELVOLTURNO - "Napoli meritava questa attesa e alla fine sono contento che il matrimonio ci sia stato". Con queste parole Cristiano Lucarelli è entrato ufficialmente a far parte della squadra campana. L'attaccante vestirà la maglia numero 99: una cifra scaramantica, ha raccontato, ma anche un omaggio all'anno di nascita di suo figlio.
 
Nel corso della conferenza stampa di presentazione, il bomber non ha contenuto l'entusiasmo ed ha precisato che il suo spirito è già un po' partenopeo: "Perché sono molto passionale, un po' rissoso, ho delle caratteristiche che si sposano perfettamente con i modi di essere di questa città. Ho sempre pensato di avere qualcosa dentro che mi legasse a questa terra. Spero che da qui possa iniziare un percorso lungo. Non sono più un giovanotto, ma a volte con la volontà si fa può arrivare lontano".
A chi gli chiedeva con quale animo si presentasse in città, Lucarelli ha risposto sorridendo che lui viene da titolare e che a mettere in difficoltà l' allenatore ci pensa eccome. "Mi metto in discussione, accettando anche un'offerta economica più bassa rispetto ad altre parti, per dimostrare che posso ancora dare tanto. Sono venuto qui perché mi ha chiamato e mi ha convinto il presidente, è stato molto tempestivo".
Entusiasmo condiviso appieno anche da Aurelio De Laurentis, che ha elogiato il nuovo acquisto ed ha precisato: "L' abbiamo estremamente desiderato a Napoli come prima punta. C'è stato un po' questo depistaggio, perché eravamo in un momento delicato con la trattativa fra Denis e l'Udinese, con l'argentino che poteva anche rimanere con noi. Non fidandomi dei procuratori, non ho potuto avvertire questo santo ragazzo di Lucarelli con il quale mi sono dovuto anche scusare. Ho chiesto a Mazzarri il numero di Lucarelli e lui non mi rispondeva" - ha aggiunto" - "Poi gli ho mandato un sms, mi ha richiamato e siamo stati a telefono un'ora. Lui aveva dato una mezza parola alla Fiorentina e mi ha risposto non lo so, poi ci ha ripensato e ha accettato la nostra proposta. La trattativa non è stata lunga, anzi è stata chiarissima dal primo momento. Lui si è sentito un po' spiazzato ma poi ha capito. Lucarelli è uno stracazzuto. Il Napoli? Invece è stracazzutissimo".

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©