Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Lucescu: "Il Napoli è più squadra del Chelsea"


Lucescu: 'Il Napoli è più squadra del Chelsea'
25/01/2012, 14:01

A Radio Crc è intervenuto Mircea Lucescu, ex allenatore dell’Inter a attuale allenatore dello Shakhtar Donetsk: “Sto recuperando da un incidente stradale e sto aspettando l’ok da parte dei medici per continuare ad allenare. Il campionato italiano è quello più interessante d’Europa perché anche l’ultima in classifica è in grado di battere la prima della classe. La Coppa Italia è una competizione speciale per cui immagino che stasera tra Napoli e Inter ci sarà una partecipazione particolare dei calciatori. L’Inter sta recuperando punti importanti, ha tanto entusiasmo ma sappiamo bene che il Napoli quando gioca con le grandi squadre si esalta. Allenare il Napoli? Adesso è tardi perché lo Shakhtar Donetsk è una squadra giovane e stiamo facendo bene, nonostante un inizio sfortunato. Il Napoli non ha l’esperienza e la capacità di sostenere tre competizioni. Sono certo però che in Champions League possa passare il turno ed arrivare ai quarti di finale. In campionato il Napoli può ancora recuperare punti e posizioni. Il Napoli in Champions sta facendo cose straordinarie e penso che nella sfida contro il Chelsea, il Napoli sia avvantaggiato. Il Chelsea ha cambiato allenatore, tipo di gioco, calciatori, per cui il Napoli è più squadra rispetto al Chelsea. Nel Napoli Cavani mi piace particolarmente, è un centravanti che fa gol e piacerebbe a tutti gli allenatori averlo in rosa. Credo che se il Napoli farà bene in Champions League, e passerà il turno, Cavani andrà in un altro grande club europeo perché si metterà talmente in mostra che i grandi club lo guarderanno. Douglas Costa lo prendemmo quando aveva solo 18 anni ed anno dopo anno migliora sempre più. La nostra filosofia è quella di far crescere i giovani. Si è parlato di Douglas Costa al Napoli ma non credo sia ancora pronto per disputare un campionato importante e complicato come quello italiano, il ragazzo ha ancora bisogno di continuità. Probabilmente non resterò a vita allo Shakhtar Donetsk però sono felice perché alleno una squadra che offre spettacolo e che mi fa divertire non vedo il motivo per il quale dovrei cambiare club. Dmytro Chygrynskiy ha delle qualità eccezionali però è stato sfortunatissimo. È un grande professionista e potrebbe fare bene anche in Italia e quindi al Napoli. Reputo Chygrynskiy il miglior difensore centrale europeo".

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©