Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

STRINGERANNO I DENTI?

Maggio-Lavezzi, si attende l'ok dello staff medico


Maggio-Lavezzi, si attende l'ok dello staff medico
20/03/2012, 12:03

Lavezzi stringe i denti, Maggio pure. Il Pocho e il nazionale di Prandelli vogliono esserci contro il Siena. A tutti i costi. Terapie e lavoro specifico per tutti e due ieri mattina a Castelvolturno. Le loro condizioni verranno valutate oggi in maniera definitiva, Mazzarri attende l’ok dallo staff medico per poter schierare entrambi nel ritorno della semifinale di coppa Italia. I segnali sono positivi e il loro recupero è da considerare quasi certo. Lavezzi avverte problemi muscolari all’adduttore e al flessore, Maggio invece non ha ancora smaltito l’ematoma alla tibia sinistra e proverà a calzare un parastinchi speciale per avere una maggiore protezione. Ancora lavoro differenziato e palestra per Grava che non sarà disponibile per la gara di domani sera contro il Siena e invece tornerà in gruppo domenica pomeriggio contro il Catania di Montella.

Il miglior Napoli nella semifinale di coppa Italia, torna sicuramente Hamsik dopo la panchina del «Friuli» e rientra in difesa Aronica. Scivolano in panchina Dzemaili e Britos. E giocano tutti gli altri titolarissimi, conferme quindi per Campagnaro e Cannavaro nel reparto arretrato, per Inler, Gargano e Zuniga a centrocampo. E ovviamente conferma per Cavani in attacco, ieri a riposo solo per motivi precauzionali per una leggera distorsione a una caviglia, conseguenza dell’entrata durissima di Coda nel secondo tempo del «Friuli».

Il miglior Napoli, quindi, domani sera al San Paolo per quello che ovviamente è diventato un appuntamento fondamentale, raggiungere la finale di coppa Italia darebbe un senso ancora più importante alla stagione degli azzurri, tornati in piena lotta per il terzo posto in campionato e che hanno chiuso l’avventura in Champions agli ottavi di finale. I cambi di Udine sono stati effettuati da Mazzarri anche in vista di quest’impegno contro il Siena, quattro novità presentate nella formazione base contro l’Udinese rispetto a quella di Champions contro il Chelsea per consentire a qualche azzurro di rifiatare e riprendere energie per il match contro il Siena del napoletano Sannino.

Dopo la sconfitta al «Franchi» per 2-1 in una serata gelida e con tanta sfortuna nella parte finale (un palo e una traversa colpiti da Campagnaro e un salvataggio sulla linea) adesso gli azzurri hanno come unico obiettivo quello di ribaltare il ko dell’andata. Ecco perchè giocano i titolarissimi, in campo tutti i migliori con la speranza di Mazzarri di poter recuperare Maggio e Lavezzi. Oggi la decisione definitiva su tutti e due, ovviamente due elementi molto importanti in una partita da dover vincere a tutti i costi. In palio domani sera al San Paolo c’è la finale di coppa Italia a Roma del 20 maggio.
FONTE: IL MATTINO
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©