Sport / Calcio

Commenta Stampa

Magoni:"Mazzarri ha svolto lavoro straordinario"


Magoni:'Mazzarri ha svolto lavoro straordinario'
08/05/2010, 18:05

 
Nel corso di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda ogni sabato dalle 11.00 alle 12.30 su Radio Amore, è intervenuto l’ex centrocampista di Napoli e Atalanta, Oscar Magoni. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “Il campionato del Napoli? Credo si posa tracciare un bilancio positivo. Mazzarri ha fatto un lavoro eccezionale perché prima ha tirato fuori la squadra da una posizione di classifica abbastanza difficile e poi ha fatto si che il Napoli avesse un rendimento costante per il resto della stagione Quale attaccante prenderei? Non so quale siano i programmi degli azzurri, ma è certo che se dovesse arrivare un attaccante da 20 goal, il Napoli si collocherebbe in pianta stabile tra le prime 4-5 squadre del campionato. Al Napoli manca un regista? Cigarini ha queste caratteristiche. Io lo conosco bene, perché l’ho visto giocare spesso a Bergamo. Credo che sia difficile inserire un regista classico in questa squadra, dato che occorrono giocatori di qualità e quantità per sostenere un centrocampista offensivo come Hamsik. La reazione di Totti? Io avrei risposto con un sorriso. Balotelli ha sbagliato se ha dato, davvero, del giocatore finito a Totti. E’ scorretto non rispettare la storia di un giocatore che ha mostrato sul campo tutte le sue capacità, ma un campione deve saper resistere a queste provocazioni. Non è la prima volta che il capitano della Roma cede da un punto di vista nervoso e, forse, questo è il suo vero limite. L’Atalanta? Credo che i bergamaschi cercheranno di giocare in contropiede, ma per sperare di salvarsi non si può pensare di arroccarsi in difesa. Certo, il morale dei nerazzurri non è dei migliori, perché ormai si sente profumo di Serie B. Oltretutto, credo che il Napoli sia nettamente più forte. Lazio-Inter? Il calcio è fatto di queste cose, si sa come vanno a finire le ultime partite di campionato. Non è la prima volta e non sarà nemmeno l’ultima. Credo che il gesto di Totti dopo il derby, abbia avvelenato ulteriormente il clima e i laziali hanno voluto fargli pagare quel gesto. Il capitano della Roma ha dichiarato che Balotelli ha offeso un’intera città, ma con quel gesto anche lui ha fatto lo stesso con il popolo laziale”.
 

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©