Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

3-0 AGLI EMIRATES

Maradona sorride: prima vittoria con l'Al Wasl


Maradona sorride: prima vittoria con l'Al Wasl
23/09/2011, 11:09

Primo sorriso per Maradona sulla panchina dell’Al Wasl. Il tecnico argentino ha vinto la seconda gara dell’Etisalat Cup (Coppa nazionale EAU, ndr). L’Al Wasl ha battuto 3-0 gli Emirates, formazione allenata dal tunisino Ghazi Ghrairi. Al Wasl in gol con l’argentino Donda e con Essa Ali Al Bloushi che ha realizzato una doppietta. Molte le assenze tra le fila degli Emirates. Una curiosità: sinora nell’Al Wasl sono andati in gol soltanto i centrocampisti.
DIEGO SODDISFATTO – Comprensibile la soddisfazione di Diego per la prima vittoria in una gara ufficiale da quando ha preso in consegna l’Al Wasl. Nella partita d’esordio nell’Etisalat Cup la formazione allenata da Maradona era stata sconfitta 4-3 nei secondi finali dall’Al Jazira quando ormai sembrava che il pareggio fosse cosa fatta grazie alla tripletta di Donda, ex centrocampista del Bari. Nella prossima gara l’Al Wasl affronterà il 30 settembre l’Al Wahda che dopo aver battuto nella prima gara l’Al Ain oggi scende in campo contro Al Jazira.
AL WASL - Per coloro che non hanno particolare dimestichezza con il calcio degli Emirati Arabi Uniti va detto che Maradona non dispone uno “squadrone” e ci sono almeno quattro-cinque formazioni meglio attrezzate dell’Al Wasl i cui dirigenti avevano promesso al Pibe de oro qualche ulteriore rinforzo che però ancora non è arrivato. Tutto il mondo è Paese e anche tra gli sceicchi sembra che ci siano quelli con il “braccino corto”. Non siamo proprio a “friggo il pesce con l’acqua minerale” (copyright di Eziolino Capuano, pirotecnico tecnico campano), ma va sottolineato che tranne alcuni elementi di qualità, Maradona allena diversi calciatori “semi-professionisti”. Può piacere o meno però questa è la realtà. Il risvolto della medaglia è che Maradona guadagna uno stipendio molto simile a quello percepito da Claudio Ranieri per allenare l’Inter.
FONTE: CORRIEREDELLOSPORT.IT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©