Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RIENTRO RIMANDATO

Maradona-Fisco, ecco gli ultimi sviluppi


Maradona-Fisco, ecco gli ultimi sviluppi
04/04/2012, 12:04

Il ritorno di Diego Armando Maradona in Italia è rimandato. Quasi sicuramente, infatti, l’udienza convocata per domani davanti alla Commissione tributaria di Napoli, chiamata a dirimere la lite col Fisco da 40 milioni, si ridurrà a un passaggio interlocutorio. Il pool legale dell’ex Pibe de Oro, infatti, ieri ha ricevuto un’ordinanza del tribunale con cui si annuncia che l’udienza sarà «processuale», cioè non entrerà nel merito della vicenda. Il motivo? Uno dei giudici del collegio si è astenuto, visto il rapporto di parentela con un legale della controparte, e quindi si è resa necessaria la sua sostituzione. Domani verrà stabilita la nuova composizione dell’organismo giudicante e non è escluso un cambio radicale del collegio. Tutte questioni formali che non richiedono la presenza del protagonista della vicenda.
Ipotesi remota - L’avvocato di Diego, Angelo Pisani, tiene comunque accesa una piccola fiammella: «Domani (oggi, ndr) mattina ci faranno sapere in via definitiva se l’udienza di giovedì sarà esclusivamente "processuale" o se, invece, si entrerà pure nel merito». Ma la seconda ipotesi è davvero remota. Peraltro la causa potrebbe essere rinviata se si decidesse di aspettare la definizione del caso di Careca e Alemao, che anni fa avevano vinto il ricorso in secondo grado. Proprio quella sentenza, datata 1994, potrebbe essere un assist per Maradona, che a differenza dei compagni di squadra non aveva dato seguito alle contestazioni di Equitalia, inmerito ai proventi percepiti dallo sfruttamento dei diritti d’immagine. Nel frattempo, la somma originaria di 6milioni è lievitata, tra sanzioni e interessi, agli attuali 40. I difensori di Diego avevano scritto all’Agenzia delle Entrate e a Equitalia professando la piena innocenza del loro assistito emostrandosi comunque disponibili a una transazione, quantificabile in 2milioni. Ma la risposta non è ancora arrivata.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©