Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Maranello Kart e Marco Zanchetta protagonisti a Genk ma costretti alla resa per il titolo


Maranello Kart e Marco  Zanchetta protagonisti a Genk ma costretti alla resa per il titolo
08/07/2013, 15:51

Genk (Belgio). Sul Circuito di Genk ancora una volta Maranello Kart ha espresso tutta la sua competitività nel secondo e decisivo appuntamento del Campionato Europeo KZ&KZ2, in lizza fino all’ultimo per il titolo continentale CIK-FIA della KZ2 con Marco Zanchetta, ma due incidenti, il primo in Prefinale e poi il secondo in Finale, non hanno permesso al pilotaitaliano di potersi fregiare di quel titolo che sembrava alla sua portata.A Genk sono stati proprio i due maggiori contendenti di questo Campionato Europeo KZ2 a ritrovarsi fuori dai giochi per il titolo, cioè coloro che nella prima gara di Wackersdorf erano riusciti a guadagnarsi i primi due gradini del podio, ovvero Riccardo Negro della DR e Marco Zanchetta, che in Belgio avrebbero dovuto risolvere il loro duello in una sorta di rivincita sull’esito della WSK Euro Series.Invece Negro si è trovato fuori gara in Prefinale, fermato da un problema al motore, mentre Zanchetta nella stessa Prefinale ha visto compromessa la sua gara per un tamponamento subito al terzo giro alla staccata alla fine del rettilineo principale quando era in seconda posizione.Il cammino di Zanchetta a Genk non era iniziato benissimo in prova, ma era proseguito molto bene nelle manches di qualificazione con 3 vittorie, tanto da guadagnare la prima fila nello schieramento di partenza della sua Prefinale. Ma il tamponamento subito da Zanchetta ha rovinato tutto, anche se il pilota italiano è riuscito a riprendere la gara recuperando fino alla decima posizione. Il nostro pilota poteva ancora realizzare un “miracolo” in Finale, ma partendo da dietro è rimasto coinvolto in un altro incidente che lo ha definitivamente messo K.O.Nel ranking del Campionato Marco Zanchetta è classificato al quinto posto, il titolo è andato al norvegese Emil Antonsen, giunto quarto a Wackersdorf e al secondo posto in questa seconda prova a Genk allespalle del vincitore Felice Tiene.Al di là della delusione per il mancato risultato finale, Marco Zanchetta e Maranello Kart hanno comunque dimostrato una eccellente competitività in tutta la stagione, che per i colori della casa italiana resta esaltante per essersi rivelati protagonisti sia nell’Europeo CIK-FIA che nella WSK Euro Series. In evidenza anche le qualità del telaio Maranello Kart RS10, velocissimo e affidabile in ogni pista d’Europa.Fra gli altri piloti di Maranello Kart, un’ottima competitività è stata espressa anche da Luca Tilloca, ottavo a Wackersdorf ma a Genk costretto a non poter prendere parte alla finale per essere rimasto coinvolto anche lui in un incidente in Prefinale, così come lo svedese Douglas Lundberg, che ha dovuto arrendersi in Prefinale dopo una serie di buoni risultati nelle manches.Per vari problemi, non sono riusciti a qualificarsi per la fase finale il danese Jonas Hansen e il greco Serkos Movsesian.Weekend sfortunato anche per il belga Yannick De Brabander, che sulla pista di casa ha corso nella categoria maggiore KZ1 assistito dalteam EGP. Dopo essere riuscito a guadagnare la 14.ma posizione in Prefinale, il pilota belga purtroppo è rimasto coinvolto in un incidente subito al primo giro della Finale ed è stato costretto al ritiro. Un vero peccato, perché De Brabander avrebbe potuto realizzare un bel risultato su quella stessa pista che già lo vide grande protagonista nel 2011 quando conquistò il titolo di vice campione del mondo della KZ1.Per Maranello Kart e i suoi piloti ci sarà però un altro appuntamento internazionale, a Varennes il 22 settembre per il Campionato del Mondo, dove poter riscattare l’epilogo sfortunato del Campionato Europeo. 

 

LE INTERVISTE

Luca Iannaccone, responsabile Maranello Kart: “Nonostante un pizzico di delusione per il finale un po’ amaro, c’è comunque grande soddisfazione in casa Maranello per quanto dimostrato da tutta la squadra e per come è andata la stagione dopo esserci rimessi in gioco nei campionati internazionali. Siamo contenti in particolare per le prestazioni di Marco Zanchetta che ha conteso fino all’ultimo il titolo del Campionato Europeo e anche per Luca Tilloca che nonostante quest’anno abbia disputato poche gare ha dimostrato di essere un pilota di valore.”

 

Marco Zanchetta: “Il tamponamento che ho subito in Prefinale mi ha tolto la possibilità di potermi giocare il titolo in Finale. Peccato perché la velocità era molto buona. In Finale si sa che quando si parte indietro è facile rimanere coinvolti in incidenti, e così è successo. Sono poi ripartito anche se ero ultimo, volevo verificare se le soluzioni che avevamo adottato erano buone anche in vista delle prossime gare. Il titolo l’ha vinto Antonsen, ha fatto una bella gara, ma qui a Genk ero ancora più competitivodella precedente prova di Wackersdorf e sono sicuro che senza l’incidente avrei potuto aggiudicarmi il titolo. Nelle manches sono stato velocissimo, e a livello tecnico non ho avuto nessun problema. Con il telaio abbiamo fatto dei passi avanti e funziona sempre meglio, così come il motore. Speriamo di rifarci al Mondiale di Varennes.”

 

Luca Tilloca: “Dopo aver disputato una disastrosa qualificazione sul bagnato con il 62.mo tempo, nelle manches ho recuperato bene e in Prefinale sono riuscito a partire ottavo, ma alla prima curva sono stato tamponato mentre ero già in quinta posizione. E così purtroppo non sono riuscito a rientrare in Finale. Mi dispiace ma è andata così...”  

 

CLASSIFICHE FINALI DEL CAMPIONATO EUROPEO:

KZ: 1. Verstappen (CRG-Tm) punti 50; 2. Ardigò (Tony Kart-Vortex) 16; 3. Abbasse (Sodi-Tm) 23; 4. Thonon (CRG-Maxter) 22; 5. Lammers (Intrepid-Tm) 20; 6. Leclerc (Art-Tm) 20; 7. Jorrit Pex (CRG-Tm) 19; 8. De Conto (Birel-Tm) 18; 9. Forè (CRG-Tm) 16; 10. Toninelli (Birel-Tm) 12; 11. Lennox (CRG-Parilla) 11; 12. Di Martino (Energy-Tm) 9; 13. Dreezen (Tony Kart-Vortex) 7; 14. Hajek (Praga-Parilla) 7; 15. Torsellini (Tony Kart-Vortex) 5; 16. Cesetti (Top Kart-Tm) 4; 17. Van Der Raad (CRG-Tm) 3; 18. Camplese (Intrepid-Parilla) 3; 19. Fasberg (Tony Kart-Vortex) 2; 20. Davies (First-Tm) 2.  

 

KZ2. 1. Antonsen (DR-Tm) punti 33; 2. Johansson (Energy-Tm) 32; 3. Tiene (CRG-Maxter) 25; 4. Negro (DR-Tm) 25; 5. Marcon Tony Kart-Vortex) 22; 6. Zanchetta (Maranello-Tm) 20; 7. Schmidt (CRG-Tm) 11; 8. Schmitz (Tony Kart-Vortex) 11; 9. Lundberg (Maranello-Tm) 10; 10. Midrla (Birel-Tm) 10; 11. Yard Pex (CRG-Tm) 9; 12. Manetti (Praga-Parilla) 8; 13. Tilloca (Maranello-Tm) 8; 14. Habulin (CRG-Modena) 7; 15. Specken (Birel-Tm) 7; 16. Hays (Energy-Tm) 6; 17. Fiault (Sodi-Parilla) 6; 18. Marconi (First-Tm) 5; 19. Brenna (TB Kart-Modena) 5; 20. Paauwe (Birel-Tm) 5; 21. Illgen (CRG-Tm) e Oberg (Gillard-Tm) 4; 23. Van Meever (Lenzokart-Tm) 3; 24. Da Silva (Birel-Tm) 2; 25. Piccini Alessio (Tony Kart-Vortex); 26. Kooijman (CRG-Tm) 1.

Tutti i risultati sui siti internet www.cikfia.com e www.cikfiachampionship.com.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.

Correlati