Sport / Pallavolo

Commenta Stampa

Marianna Guerriero Arzano affonda Caserta nel big match


Marianna Guerriero Arzano affonda Caserta nel big match
22/04/2013, 12:36

MARIANNA GUERRIERO ARZANO                 3

VOLALTO CASERTA                                   0

(25-19; 25-19; 25-17)   

MARIANNA GUERRIERO ARZANO: Campolo 8, Cozzolino 3, Vinaccia 12, Russo 5, Sollo 14, Lauro 13, Maggipinto (Libero). Non entrate: Maresca, Esposito, Climaco, Russiello e Cannavacciuolo. All. Piscopo

VOLALTO CASERTA: Ricciardi 4, Crotti 7, Fattaccio 4, Del Vaglio, Montemurro 1, Barone (L), Boteva 7, Salzillo 1, Armonia 7, Paioletti. Non entrate: Madonna, Gagliardi. All. Monfreda

Arbitri: Scarfò e Rizzica di Reggio Calabria

NOTE. Durata set:27’;26’;24’. Battute sbagliate Arzano: 8; Battute sbagliate Caserta: 7. Battute punto Arzano: 8; Battute punto Caserta: 3. Muri Arzano: 4; Muri Caserta: 8. Spettatori 500 circa.

ARZANO – Parte nel migliore dei modi il rush finale del campionato della Marianna Guerriero Arzano. Lo scontro diretto con l’altra capolista Caserta si conclude con un perentorio 3-0 che consente alla squadra di Antonio Piscopo di fare un altro importante passo avanti. Una vittoria da assaporare e digerire nello spazio di una sera anche perché bisogna subito cominciare a pensare al nuovo big-match di mercoledì sera contro il Gricignano.

Pubblico delle grandi occasioni al Palazzetto Rea. L’aria di alta classifica si fa sentire e gli appassionati di pallavolo non si perdono l’occasione di godersi lo spettacolo. Chi si attende una gara equilibrata è accontentato in parte dall’avvio del match. Marianna Guerriero Arzano in campo concentratissima e pronta a sparare palloni a raffica nel campo avversario (8-2).

 Passato lo smarrimento iniziale,la Codere Caserta, seguita in trasferta da un nutrito ed entusiasta gruppo di tifosi, entra in partita e recupera buona parte dello svantaggio iniziale costringendo coach Piscopoa bloccare iltempo (16-10).

L’operazione recupero si arena e sul 20-12 arriva il primo cambio tattico con Salzillo che rileva Armonia nelle fila ospiti.  Sembra fatta ma Arzano deve ancora soffrire, soprattutto perché l’ultima palla tarda a cadere. Crotti indovina una buona serie dalla linea di battuta prima che la sua squadra, almeno per il primo set, si arrenda.

Secondo set in leggera salita per le padrone di casa. Caserta cresce, la ricezione ogni tanto si inceppa e diventa un po’ più complicato costruire. Alla lunga però i valori dell’avvio vengono ripristinati (16-15) e nella parte calda del parzialela Marianna Guerriero Arzanosi concede il lusso di accelerare fino a un confortante +5 (23-18) che spalanca la porta verso il bis. Tocca a Nunzia Campolo chiudere il set al secondo tentativo: 25-19.

L’inizio del terzo set ricorda tanto l’avvio. Arzano ingrana la marcia giusta e vola avanti (6-1). Un vantaggio che ovviamente non consente di vivere di rendita, soprattutto in una gara contro una squadra arrivata al big-match a pari punti in classifica (anche se con una gara in più). Concentrazione e determinazione questo il binomio che consente alle padrone di casa di non mollare più la presa (20-12).

Canta felice il popolo del palazzetto “Rea” mentre le proprie beniamine continuano a mettere giù palloni. Una respinta in rete di una palla precedentemente murata da Cozzolino e Russo chiude l’incontro.

In attesa di conoscere il risultato della prossima avversaria Gricignano, impegnato domani (domenica) a Gela, gioca in favore delle campane anche il punto perso dal Potenza in casa del Casal de’Pazzi. Sconfitta invece per Mercato San Severino e Paestum superate da Aversa e Perugia. Bene anche Bastia Umbra che supera Tremestieri.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©