Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Marino: "Ritorno a Napoli? Impossibile"


Marino: 'Ritorno a Napoli? Impossibile'
10/04/2012, 15:04

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierpaolo Marino, direttore sportivo dell’Atalanta: “Stiamo disputando una stagione su livelli storici dell’Atalanta perché senza la penalizzazione avremmo gli stessi punti del Catania. Per Bergamo è una grande stagione. Denis e Cigarini? Il merito principale va a Colantuono. Stiamo parlando di due ottimi calciatori che a Napoli non hanno potuto rendere al meglio anche se Cigarini nel primo anno in azzurro aveva fatto molto bene, ricordo ancora quel grande gol segnato al Milan. Volevano entrambi maggiore continuità perciò sono andati via. Mercoledì sarà la prima volta che ritornerò al San Paolo. Non avrei mai pensato di tornare a Napoli da avversario anche perché quando De Laurentiis mi chiamò per rifondare il Napoli, pensavo di restare a lungo in questa città. Verrò al San Paolo con la voglia di abbracciare i tanti tifosi napoletani perché negli occhi ho ancora in mente quel Napoli- Fiorentina del primo scudetto, quel San Paolo, ma anche quello del Cittadella e quello del Benfica. Per assurdo mi sono dimesso nell’anno in cui con l’arrivo di Mazzarri è stata valorizzata molto la mia rosa. Il calcio è fatto così e nella vita non valgono i matrimoni consolidati, figuriamoci gli accordi calcistici. Mazzarri? Devo solo dire grazie al tecnico livornese per aver valorizzato l’organico che avevo allestito io. È stato bravissimo nel far rendere la rosa molto più rispetto al suo predecessore. Il mio ritorno a Napoli? Napoli ha rappresentato moltissimo per me e credo di aver ricevuto tantissimo da questa città. Adesso però mi trovo benissimo a Bergamo. Tengo sempre Napoli nel cuore ma non penso
affatto che ritornerò a lavorare in questa città. Non prevedo di andar via da Bergamo. Peluso, Schelotto e Gabbiadini? Il Napoli non ci ha mai contattato in maniera ufficiale però arrivano notizie relativa all’interesse della società partenopea su questi calciatori. Moltissime squadre hanno puntato gli occhi su calciatori dell’Atalanta. Chi è il migliore tra l’Atalanta e il Napoli? Lasciamo il detto: che vinca il migliore. All’Atalanta possono andar bene due risultati su tre, al Napoli invece uno solo. Se siederò in tribuna accanto a De Laurentiis? Scaramantico com’è, non credo che lui accetterebbe. Non ci sarebbero problemi anche perché siamo amici e spesso ci sentiamo al telefono. Non dimentico mai l’affetto e le coccole che mi ha fatto il patron azzurro”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©