Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL NUOVO ACQUISTO

Mascara-Napoli, era destino


Mascara-Napoli, era destino
01/02/2011, 10:02

Giuseppe Mascara, da ieri sera, è ufficialmente un giocatore del Napoli. Il coronamento di un sogno per l’attaccante siciliano che, già in gioventù, aveva “assaporato” cosa vuol dire giocare in Campania.
Il folletto di Caltagirone, infatti, ha mosso i primi passi della sua carriera proprio nella nostra regione, vestendo, tra il 1997 e il 2001, le maglie di Battipagliese, Avellino e Salernitana. Luoghi in cui Mascara si è fatto sempre apprezzare e da cui ha spiccato il volo verso il grande calcio. Un volo lungo e ricco di soddisfazioni, che l’ha visto “fare scalo” a Palermo, Genova, Perugia e Catania, prima di “atterrare” lì dove, forse, aveva sempre sognato: Napoli.
Chissà quante volte, durante quegli anni trascorsi tra Battipaglia, Avellino e Salerno, Mascara avrà fatto un pensierino agli azzurri. Chissà quante volte, mentre toccava con mano la passione dei tifosi campani, avrà pensato: “Chissà come sarebbe giocare nel Napoli”.
Quel sogno, quell’ambizione, quelle velleità da giovincello, dopo molti anni, sono divenute finalmente realtà. Oggi, Mascara è un giocatore del Napoli. E, d’ora in poi, non dovrà più domandarsi cosa possa rappresentare vestire la maglia azzurra, perché potrà farlo in prima persona.
Dopo sua moglie, che è di origini campane, Mascara ha perso la testa per gli azzurri. Un fascino irresistibile, quello partenopeo. Al quale il folletto di Caltagirone ha infine ceduto, regalandosi l’opportunità di conoscere sulla propria pelle i brividi che trasmette il San Paolo.

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©