Sport / Motogp

Commenta Stampa

Mauriello a Jerez de La Frontera


Mauriello a Jerez de La Frontera
04/04/2011, 12:04

Dopo un week intenso di prove, tra condizioni climatiche altalenanti, Francesco Mauriello ha dato sfoggio delle sue qualità, soprattutto sul bagnato, registrando ottimi tempi, fino a concludere 18° nel warm-up di sabato 2 aprile. Merito della sua innata propensione a correre sul bagnato, un’attitudine che Francesco si porta dietro da un po’.
In gara, partendo dalla 11esima fila, nessuno si aspettava una prestazione facile ma Francesco ha confermato le sue doti, partendo bene e guadagnando subito numerose posizioni. Arrivato in 23esima posizione, con un buon passo e a ridosso di un gruppetto di altri piloti, non era molto distante dalla zona punti. Purtroppo la sua bella rimonta si è conclusa subito dopo aver superato la metà dei giri previsti, e il suo talento non è bastato a sfidare la sfortuna. Nel tentativo di recuperare altre posizioni è incappato in un’innocua scivolata nella curva che immette nel rettilineo d’arrivo; una curva insidiosa che si è dimostrata fatale per numerosi piloti.
Davvero un peccato perché Francesco avrebbe sicuramente potuto concludere la sua seconda esperienza mondiale con un buon risultato. Nonostante il traguardo mancato, il risultato raggiunto è ugualmente apprezzabile perché Francesco ha dimostrato di avere temperamento e di poter competere con piloti ben più esperti di lui.
Notevole, al di là di tutto, l’impegno profuso e i progressi del pilota napoletano alle sue primissime esperienze in Motogp: “La giornata è iniziata molto bene: nel warm up ho girato 18° sul bagnato – ha dichiarato Francesco subito dopo la sua prestazione - Al via della gara però non ho fatto una partenza come avrei voluto… non è stata una delle mie migliori. Tuttavia mi sono portato ugualmente avanti di diverse posizioni. A 7 giri dalla fine, in un tentativo di rimonta ho provato ad aprire il gas prima del pilota che stavo inseguendo, però ho perso il posteriore e purtroppo sono caduto. Tutto sommato ritengo che oggi sia andata abbastanza bene nonostante tutto.
Attendo la prossima gara di Estoril per fare meglio.”
Un briciolo di amarezza che però non scoraggia Francesco e i suoi sostenitori. Francesco sta facendo bene, è solo una questione di tempo e di … pista!

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©