Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL ROMA"

"Mazzarri, dài spazio a Pandev: vuole restare"


'Mazzarri, dài spazio a Pandev: vuole restare'
09/04/2012, 17:04

Ci teneva ad essere protagonista all’Olimpico contro la Lazio. Sognava un gol per dare un dispiacere a Lotito e Tare, il presidente e il direttore sportivo che gli hanno fatto mobbing nel 2009. La rete l’ha segnata Goran Pandev ma è servita a poco (si è sfogato con il segno dell’ombrello). È stata utile solo per pareggiare l’incontro nel primo tempo ma purtroppo nella ripresa il Napoli non è riuscito ad evitare la seconda sconfitta consecutiva. È stato bravo il macedone. È il tenore che non tradisce mai. Nelle ultime tre partite è stato quello che ha dato più continuità al reparto. Con il Catania spiazzò la difesa etnea, contro la Juve fu l’unico a fare bene, l’altra sera il suo l’ha fatto in tutti i sensi. Purtroppo non possono dire la stessa cosa i compagni di reparto. Cavani e Lavezzi stanno avendo molti problemi in fase offensiva. Il primo è stato assente con la Juventus e pure con la Lazio. Il secondo, tranne qualche accelerata con i capitolini ieri sera, non riesce ad essere protagonista come prima della partita contro il Chelsea allo Stamford Bridge.
Quella sconfitta ha lasciato il segno nei gioielli partenopei. Sì perché anche Hamsik è lontano dalle belle prestazioni. Ieri era in un ruolo che gli piace poco ma avrebbe potuto fare molto di più. Meno male che Pandev c’è. Attualmente diventa molto difficile tenerlo fuori. Mazzarri dovrà valutare bene le sue scelte in vista delle prossime sette partite di campionato. A partire dalla sfida di mercoledì con l’Atalanta dovrebbe considerare la possibilità di utilizzare dall’inizio il macedone. È in forma l’ex interista, sa cosa fare quando è in campo e riesce a trovare le giocate ideali per mettere in crisi le difese avversarie. Adesso che ha ritrovato il gol può essere ancora più importante per la causa partenopea. Lui proprio non ci sta a gettare la spugna. Il gap dal terzo posto è di sei punti ma ci sono degli incroci nelle prossime sfide che potrebbero riaprire la corsa alla Champions League.
Certo, la Lazio ha messo una seria ipoteca sui preliminari dell’Europa che conta ma nel calcio può succedere di tutto. Anche perché già mercoledì i capitolini saranno impegnati in casa della Juventus che è tornata prima in classifica. I bianconeri non ci stanno a cedere la poltrona più bella al Milan e quindi faranno di tutto per aggiudicarsi l’intera posta in palio. Aggrappati a Pandev. Il macedone ha ancora tanto da dare. Rispetto ai suoi compagni di squadra ha giocato di meno e quindi ha le energie per potersi caricare sul groppone tutto il gruppo. Naturalmente si dovranno dare una svegliata tutti altrimenti da solo può fare veramente poco. L’appetito vien mangiando, contro la Lazio si è sbloccato. Mancava all’appello da un bel po’ ma non per demeriti ma per il fatto che giocava poco. Adesso che si è conquistato sul campo la riconferma sicuramente non tradirà le attese.
Ha entusiasmo da vendere anche se sa che a fine stagione dovrà tornare alla casa madre Inter. Naturalmente lui vorrebbe convincere De Laurentiis a riconfermarlo magari trovando un accordo con l’amico Moratti. In riva al Golfo si trova bene e se dovesse partire uno degli altri tenori diventerebbe un titolare intoccabile. Di uno come lui non si può fare assolutamente a meno.
FONTE: IL ROMA
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©