Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GAZZETTA

Mazzarri: "Inter? Attenti alla loro rabbia"


Mazzarri: 'Inter? Attenti alla loro rabbia'
26/02/2012, 09:02

C’è qualcosa che gli suggerisce di temerla questa Inter. E’ devastata, certo, dalla lunga serie di sconfitte, ma il datonon convince Walter Mazzarri sulla crisi dell’avversario di stasera. Anzi, stavolta è più preoccupato rispetto alle tante altre vigilie vissute finora. Il risultato di questa sfida, infatti, potrebbe essere fondamentale per continuare a scalare la classifica verso quel terzo posto che garantirebbe al Napoli la partecipazione alla prossima Champions League. Intanto, è ancora in corsa per quella attuale. E dopo il netto successo ottenuto contro il Chelsea, nella gara d’andata degli ottavi (3-1), i quarti rappresentano qualcosa in più di una semplice possibilità. «Si, ma dobbiamo rimuovere dai nostri pensieri l’impresa di martedì sera e non farci condizionare dall’euforia che sta caratterizzando questi momenti», avverte l’allenatore napoletano. «Al di là dei risultati, l’Inter sta giocando un buon calcio e lo si è visto anche a Marsiglia. Per noi sarà una partita terribile, una battaglia ancor più dura di quella di martedì sia dal punto di vista tattico sia emotivo

Continuità In campionato, dunque, ha sistemato alcune questioni, Mazzarri. Innanzitutto ha ripreso a dare continuità ai risultati con le vittorie contro il Chievo e la Fiorentina. Inoltre, ha ritrovato alcuni dei giocatori più talentuosi che fino a due settimane fa non lo erano stato di certo. Lavezzi e Inler, tanto per citarne qualcuno, oltre al solito Cavani. E queste novità potrebbero bastare per garantirgli un altro successo. «Andiamoci piano, l’Inter ha grande qualità e la rabbia di una squadra ferita. Dovremo stare attenti perché loro guardano molto alla fase difensiva per poi colpire di rimessa»

Terzo posto Vincere, allora per avvicinarsi alla zona Champions. In campionato, c’è stata una flessione abbastanza evidente delle antagoniste: Udinese, Lazio e Roma hanno rallentato la corsa. E Mazzarri vorrebbe approfittare del momento per superarle nel giro di qualche settimana. «Io voglio sempre il massimo, ai giocatori chiedo concentrazione ed attenzione senza mollare mai. Quella con l’Inter sarà una partita fondamentale per capire se sapremo dare continuità alle prestazioni dopo una serie di risultati importanti ».

Futuro E’ proprio l’Inter il club al quale viene associato il suo nome per la prossima stagione. Si tratta di un’indiscrezione che, tuttavia, non lo scompone più di tanto. Proprio l’argomento futuro fu motivo di grandi polemiche sul finire della scorsa stagione. Ed il tecnico non ha alcuna intenzione di alimentarne altre. «Io, comesempre, penso solo alla gara di domani (oggi ndr.), tutto il resto non mi interessa e poi ho un contratto col Napoli fino al 2013», ribatte contrariato, Mazzarri. Il suo futuro, comunque, sarà sicuramente uno degli argomenti che renderà più calda la prossima primavera. Inutile spaziare, dunque, su discussioni diverse dalla sfida con l’Inter. Altre questioni, in questo momento, servono soltanto ad innervosirlo. «La panchina d’oro? Non m’interessava prima e non m’importanemmeno adesso», ha risposto l’allenatore del Napoli a chi gli ha chiesto del riconoscimento che verrà assegnato lunedì.  

FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©