Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CONFERENZA STAMPA

Mazzarri: Marek e Maggio utili anche non brillanti


.

Mazzarri: Marek e Maggio utili anche non brillanti
16/03/2010, 13:03

Walter Mazzarri non si arrende ed è pronto per restare agganciato al treno Europa: "Ci sono 30 punti in palio in dieci partite - ha sototlineato il mister azzurro - Ci è andata male l'ultima finale, ma abbiamo ancora da giocarne dieci non penso ad altro".
Insomma, il tecnico non vede in crisi questo Napoli e si sofferma anche sul calendario: "Dopo Milan e Juve, ad eccezione della Sampdoria che affronteremo all'ultima giornata, avremo incontrato tutte le grandi", evidenzia in conferenza stampa. Poi, non si può non toccare il testo rigore non concesso a Lavezzi, che con ogni probabilità avrebbe cambiato le sorti della partita con la Fiorentina. Pare che Banti abbia ammesso l'errore sul rigore di Lavezzi, aumenta il rimpianto?: "A caldo si può anche sbagliare, ma dopo è talmente evidente che è difficile non vederlo Di errori se ne possono fare, anche noi abbiamo avuto 10 palle gol e non le abbiamo sfruttate"
Un plauso ai tifosi che "hanno già capito di non dover guardare esclusivamente il risultato ma la prestazione capendo lo spirito, siamo una squadra che gioca, che non va spesso in difficoltà contro nessuno, un gioco veloce".


SI pensa acnhe ai possibili cambi, potrebbe riposare qualcuno a Milano?: "Recuperiamo giocatori importanti, ma è fondamentale che siano in forma. Faccio l'esempio di Grava. Quando mando un giocatore in campo penso e spero che sia il più idoneo a disputare la partita".

Senza i crampi di Denis avrebbe rischiato il tridente?: "Sono contento di poter sottolineare il fatto che German ha chiesto il cambio, non se ne sono accorti molti".

"La volontà, l'impegno e la rabbia che abbiamo ancora oggi dimostra il fatto che abbiamo un'anima e dirò ai ragazzi che continuendo così gli episodi ci torneranno a favore. Un gruppo così coeso e voglioso mi è capitato di allenarlo poche volte":

Questo Hamsik poco brillante può essere frutto di una nuova posizione che giova alla squadra, ma non esalta le sue doti?: "Probabilmente un pò di lucidità l'ha persa, ma vedo l'utilità che ha per la squadra. Faccio fatica a privarmi di uno come lui. Come Gargano che corre 10 volte più degli altri"


Nella poca finalizzazione c'è un problema strutturale o si può risolvere?: "Stiamo facendo esercitazioni sulle azioni sbagliate per vedere dove si può fare meglio".

Quanto può intervenire il tecnico sulla personalità?: "Non dobbiamo dire ai nostri di accerchiare l'arbitro per ottenere qualcosa, non siamo noi a dover prendere esempio da chi sbaglia. Non posso mica fare l'arbitro? Io le vedo le cose, però siamo ntesserati e bisogna andare avanti".

Zuniga è in crescita: "Fai dei movimenti un pò diversi dal mio principio da esterno sinistro, mi fa arrabbiare un pochino ma lo tengo presente. Aspettiamo Dossena, poi c'è anche Aronica. Zuniga può essere un'altrernativa a destra. Vedete gli investimenti a lungo termine? bisogna andare oltre la prestazione del momento"

E' mancato qualcosa nel difendere il vantaggio?: "Abbiamo sbagliato quando Babacar era a terra e due dei nostri erano lì a guardare lapalla, faceno meglio a rinviarla".


Studia marcatura speciale su Ronaldinho?: "Ha una classe superiore agli altri e bisogna prendere accorgimenti. Sono giocatori così importanti che lo tieni a bada per 90', ti dimentichi un attimo e risolve la partita"

Maggio è un pò meno brillante, ha bisogno di riposo?: "E' un altro di quelli che anche quando non è lucido solo con la dinamicità consente alla squadra di fare certe cose. La sua velocità di passo la hanno pochi. Prandelli ne ha messi due su di lui. Quasi come faremo noi per Ronaldinho"

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©