Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Cannavaro e Denis nel post partita

Mazzarri: "Non guardare la classifica, ogni gara una finale"


Mazzarri: 'Non guardare la classifica, ogni gara una finale'
10/01/2010, 20:01

NAPOLI - E' un Napoli che fa quasi paura quello di oggi. Una squadra da dodici risultati utili consecutivi, con 33 punti e in fase di crescita. E' questa la particolarità: anche se i punti sono gli stessi dello scorso anno, a gennaio la squadra era in calo mentre ora è sempre più lanciata verso la Champions.
E' un tecnico soddisfatto quello che si presenta nella mixed zone nel post partita, un Mazzarri contento dle risultato ma pronto a fare anche qualche appunto: "Domani bisognerà correggerla questa gara - ammette il mister - non mi sono piaciuti i primi e gli ultimi minuti, quando ci siamo abbassati e ci siamo fatti chiudere".
Il tecnico non vuole guardare la classifica "ogni domenica è una finale, i conti si fanno a fine stagione", continua a dire, ma quella posizione in classifica non si può nascondere.
C'è anche un altro protagonista, anzi il protagonista della giornata e si chiama German Denis. Non ci doveva essere in questa sfida, e invece l'infortunio di Lavezzi lo ha lanciato in campo e lui non si è fatto attendere: ha segna il gol vittoria.
"Dobbiamo giocare partita dopo partita - conferma il Tanque - ma è una vittoria importante. Io mi faccio sempre trovare pronto. Questa è una squadra forte con dei grandi giocatori quindi bisogna rispondere presente quando il mister chiama".
Altro personaggio di spicco, Paolo Cannavaro. La difesa azzurra migliora giorno dopo giorno e lui si prende anche gli elogi del mister. "Lo scorso anno è accaduto qualcosa di particolare, è stata una serie di cause non c'è un unico fattore, ma quest'anno abbiamo imparato la lezione. Devo ringraziare e fare i complimenti anche ai miei compagni di squadra. Sia a centrocampo che in attacco ci hanno dato una grossa mano e noi siamo stati bravi. Mercoledì c'è la Juve, le moivazioni non mancano è una partita che non ha bisogno di parole"

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©