Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA MOGGI

"Mazzarri resta al Napoli e Del Neri alla Juve"


'Mazzarri resta al Napoli e Del Neri alla Juve'
04/05/2011, 13:05

A Radio Crc è intervenuto l’ex direttore generale di Napoli e Juventus, Luciano Moggi:
“Il fatto che il Napoli sia tornato in Champions è una cosa eccezionale, tra l’altro e non era nemmeno previsto. Il Napoli ha disputato un grande campionato ha superato, come ci dice la classifica, squadre dal calibro anche maggiore come la Juventus, la Roma e il Genoa. L’anno prossimo per il Napoli cambierà molto a livello di Coppa dei Campioni però resta una cosa importante ovvero riproporsi nel campionato, e per fare questo il Napoli ha bisogno di miglioramenti. Sulle squadre di calcio ho un’idea particolare, non ho mai speso tanto, ho sempre cercato di rinforzare la rosa delle mie squadre con giocatori che danno qualcosa di diverso. Bisogna spendere poco ma con intelligenza. Il Napoli ha bisogno di calciatori che sanno dettare i tempi, di un bel centrocampista, e di un rinforzo in difesa; sono questi i ruoli che devono essere supportati. In attacco invece penso che non ci sia bisogno di nessun rinforzo. Inler è sì un buon giocatore, ma credo che l’Udinese abbia altri ottimi giocatori tra cui Sanchez, ma al Napoli non servono giocatori in quel ruolo. Inler è un giocatore discreto, ma non cambia una squadra di calcio. Agonisticamente è bravo, ma se si vuole un centrocampista che detti i tempi, allora non è lui. I giocatori ci sono e non ci sono, la cosa più sbagliata è dire che non esistono giocatori, la cosa da fare è, una volta individuato un calciatore, corteggiarlo e far sì che il giocatore esprima pareri positivi affinché abbia voglia di approdare nella piazza partenopea. Il Napoli ha un bacino di utenza notevole, c’è bisogno che ci sia l’idea e per costruire una grossa squadra, anche perché a questo Napoli non servono tanti elementi. Per quanto riguarda la questione inerente all’allenatore del Napoli, c’è da capire se la è Juventus che cerca Mazzarri, oppure è Mazzarri che si propone ai suoi amici che sono nella Juve. Se volete la mia opinione dico che Mazzarri resterà al Napoli perché la Juventus confermerà Delneri. Dzemaili del Parma è un giocatore che starebbe bene nella rosa azzurra perché ha cervello e piedi buoni, prenderlo e portarlo nella rosa partenopea sarebbe una buona cosa perché potrebbe dare il giusto contributo, anche se non è certo il calciatore che ti fa la differenza. Ma per avere un Napoli competitivo in campionato e in Champions League, ci vuole un Napoli più forte perché questo è stato bravo agonisticamente, Mazzarri è stato strepitoso, il Napoli è stato fortunato a non avere infortuni, ma l’anno prossimo servirà qualcosa di più. Stankovic è ormai alla frutta per cui serve gente più fresca. Il problema degli attaccanti è particolare, per esempio Milito, prima che cominciasse il campionato, dissi che l’Inter avrebbe fatto bene a venderlo perché Milito è bravo, ma non è un fenomeno. Cavani è un buon attaccante, ma anche lui non è un fenomeno e costituisce un punto interrogativo per il campionato a venire. Prima di approdare a Napoli in un campionato ha messo a segno al massimo 13 gol, evidentemente imparentarsi con Lavezzi gli ha fatto bene, ma diventa difficile per lui ripetersi e questo potrebbe cerare un problema al Napoli perché se il prossimo anno non segna così tanto come quest’anno, il Napoli dovrà rinforzarsi anche in attacco. Il Napoli non credo proprio che venda uno tra Hamsik, Cavani e Lavezzi. Chi mi piace un po’ meno dei tre è Hamsik perché fallisce tutti gli appuntamenti importanti. Il Napoli ha anche giocatori intelligenti tipo Aronica che se ne sta in panchina, ma che quando viene chiamato in causa fa bene. Il Napoli deve comprare qualche capitano della Nazionale, qualche giocatore con esperienza. Non faccio nomi per rispetto dell’allenatore e della società in più loro conoscono il gruppo da vicino, invece io lo conosco solo tramite televisione e giornali. Bisogna aspettarsi una Juventus che migliora, le altre squadre invece penso che l’anno prossimo più o meno restino uguali. Bisogna migliorarsi in maniera intelligente anche perché quest’anno abbiamo visto un campionato mediocre per qui basta poco per eccellere. Non si può criticare l’andazzo della dirigenza del Napoli perché attualmente si trova in Coppa dei Campioni e potrebbe chiudere il campionato come secondo considerando anche Inter che abbiamo visto e cioè un Inter davvero scadente. Ci sono ancora nove punti in palio perciò il Napoli può avere la possibilità di arrivare secondo. Va fatto un plauso alla dirigenza del Napoli, a De Laurentiis, a Bigon, a Fassone e ovviamente a Mazzarri”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©