Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Mazzarri: "Turnover col Cagliari? Cavani è stanco"


Mazzarri: 'Turnover col Cagliari? Cavani è stanco'
08/03/2012, 14:03

Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo la partita contro il Cagliari che si giocherà domani:

Cagliari intralcio? "Non è mai stato solo un intralcio, noi pensiamo sempre a dare il massimo, in ttte le competizioni. L'unica possibilità di crescita per quest'anno è questo atteggiamento, trattare ogni gara con lo stesso piglio. Come il Parma, anche il Cagliari sarà un avversario duro, perché i sardi hanno voglia di vincere. Gli azzurri dovreno essere concentrati"

Bigon e la sua relazione sui Blues? "Sappiamo cio' che dobbiamo sapere, poi se lui ci darà delucidazioni ulteriori ben venga. E' un direttore sportivo, va in giro, e sapete più voi che io dove va. Non l'jho ancora visto nè sentito"

Pandev? "Dato che l'acido lattico si comincia ad accumulare dal 70' in poi, vorrei avere più cambi. Quando è entrato si è sempre dimpstrato importante, parlerò con la squadra e deciderò all'ultimo. Cavani sembra quello più stanco..."

Hamsik? "E' un giocatore versatile e prezioso, è sempre utile dove c'è bisogno. Anche se ora gioca più indietro, penso che sia il Marek di sempre, ed è in linea con le prestazioni degli altri campionati".

Terzo posto? "Noi abbiamo la testa bassa sul manubrio per pedalare forte. Ovviamente gli avversari non si possono controllare, e io come tecnico guardo solo ai miei".

Squalifica? "Per ora non ci voglio pensare, chiamerò dopo l'avvocato, e spero di stare in panchina. In caso di conferma della squalifica, Frustalupi sa cosa deve fare".

Zuniga? "E' un giocatore che cresce moltissimo. E' bravo sia in difesa che in attacco, ha ottime doti muscolari e ora ha imparato anche a giocare bene a sinistra".

Complimenti di Voller? "I complimenti fanno piacere sempre, e sentire che il Napoli potrebbe mettere in difficoltàanche il Barcellona è bellissimo, ma resto dell'idea che loro siano imprendibili per ora. Poi, è chiaro, nel calcio non si puo' mai dire..."

MLP

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©