Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Mazzone:"Toni è fortissimo"


Mazzone:'Toni è fortissimo'
26/05/2010, 12:05

Carlo Mazzone, allenatore di Luca Toni ai tempi del Brescia, ai microfoni di Marte Sport Live ha parlato del suo vecchio giocatore secondo voci di mercato obiettivo del Napoli.
"Io ho sempre pensato bene sia del giocatore che dell'uomo. Se sta bene è un giocatore importante. Tiene palla, fa salire la squadra, ripeto, se sta bene è uno che può creare problemi a tutti. Io non posso dire se Toni è l'uomo giusto per l'attacco del Napoli oppure no. Ogni allenatore poi ha il suo pallino, il suo modo di giocatore, dipende tutto dal piano di gioco. Se il Napoli sfonda sulle fasce e crossa in mezzo Toni è di certo l'uomo giusto."
Il Napoli si affanna tanto per cercare una nuova punta, e se invece il nuovo centravanti fosse già in casa?
"Quagliarella è un giocatore che sa fare sia la prima che la seconda punta. E' un attaccante che sa fare entrambe le fasi, quella sulla trequarti e quella avanzata. Ripeto, il Napoli deve pensare a che attaccante predendere in base al tipo di gioco che vuole fare."
Attenzione comunque al fattore economico.
"Oggi bisogna anche fare attenzione al fattore finanziario. Qualche anno fa c'erano molti più soldi, adesso bisogna fare i conti giusti. Sono poche le squadre che possono permettersi di comprare grandi attaccanti già affermati."
Il parere di Mazzone sui tanti allenatori giovani in Italia.
"L'esperienza in un allenatore non è un difetto, ma è importantissima. Ferrara, Leonardo, sono bravissimi, ma mancano d'esperienza e quella non te la insegnano a Coverciano. Gestire un gruppo di ragazzi non è facile, bisogna saperlo fare e avere un carattere forte."
Infine un ricordo della sua breve esperienza napoletana.
"Che mi sono perso a Napoli. Sono andato via molto dispiaciuto e amareggiato per non essere riuscito a dare il massimo dal punto di vista dei risultati. Sarà per la prossima volta, forza Napoli."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©