Sport / Pallavolo

Commenta Stampa

McDonald’s ko interno col Molinari


McDonald’s ko interno col Molinari
03/12/2012, 09:55

Si interrompe a quattro la striscia vincente delle Piccole Pesti della McDonald’s Nola. La selezione under 16 bruniana allenata da coach Guido Pasciari, reduce dalla netta vittoria in quel di San Salvatore Telesino con l’Olimpia Volare, perde per 1-3 al PalaMerliano con il Molinari Ponticelli ed incassa dunque il quarto stop in otto partite nel campionato di C under. Avanti di 1 set, le bruniane si sono fatte rimontare dalla squadra allenata da coach Paolo Strigaro che ha poi completato l’opera in un quarto set chiuso ai vantaggi che consente al team partenopeo di salire al quinto posto in classifica a quota 14 punti mettendo fra se e la McDonald’s (7° posto con 12 punti) 2 lunghezze di distacco.

Partita strana quella giocata domenica mattina al PalaMerliano. Le padrone di casa partono fortissimo riuscendo ad imporre il proprio gioco con apparente semplicità. Il sestetto composto da Palazzolo, Paura, Foglia, Prisco, Vecchione e Napolitano (ed il libero Angelillo), non concede scampo al Molinari costretto ad arrendersi con il parziale di 25-20. Una prova di forza che però non viene bissata nel seguente parziale in cui le “Piccole Pesti” anziché accelerare definitivamente si bloccano come d’incanto commettendo errori in serie. Merito ovviamente anche delle agguerrite avversarie che, pian piano, costruiscono un vantaggio importante che consente loro di impattare ai vantaggi con il parziale di 24-26. Coach Pasciari prova a cambiare qualcosa lanciando in campo capitan De Sena in regia al posto di Foglia, ma la musica non cambia. La giornata storta delle giovanissime bruniane si concretizza nel terzo e quarto set in cui si spegne definitivamente la luce. Il Molinari ringrazia e raccoglie prima portandosi avanti 16-25, e poi chiudendo i conti nel quarto set 24-26 nonostante la strenua resistenza delle padrone di casa.

 La sconfitta, per il tecnico in seconda della McDonald’s Nola, Raffaele Donnarumma, al di là dei meriti delle avversarie, è dipesa principalmente dall’eccesso di sicurezza con cui le “Piccole Pesti” sono scese in campo: “Siamo partiti molto bene giocando un ottimo volley nel primo set – dichiara Raffaele Donnarumma – ma poi ci siamo improvvisamente spenti proprio sul più bello. Credo che molto sia dipeso da un cattivo approccio mentale al match o in generale al rilassamento derivato dall’aver vinto in scioltezza il primo parziale. Queste sconfitte però fanno bene perché aiutano a crescere quello che dopotutto è un gruppo giovanissimo e per questo ancora inesperto. Non bisogna abbattersi – conclude coach Donnarumma – ma piuttosto continuare a lavorare come stiamo facendo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©