Sport / Pallavolo

Commenta Stampa

McDonald’s Nola, sconfitta all’esordio


McDonald’s Nola, sconfitta all’esordio
15/10/2012, 10:08

Le “Piccole Pesti” dell’under 16 piegate al PalaMerliano dal Volalto Aversa al debutto in C under

Coach Pasciari: “Le ragazze sono state perfette nel primo set, poi la differenza di età si è fatta sentire”

 

Inizia con una sconfitta il cammino in C under delle “Piccole Pesti” della McDonald’s Nola. Le giovanissime atlete allenate da coach Guido Pasciari non sono infatti riuscite a fermare il forte Volalto Aversa, team quasi interamente composto da giocatrici classe ‘92. Le bruniane, nonostante il notevole gap di esperienza, sono però riuscite a giocare un ottimo primo set per poi calare negli altri due parziali in cui le ospiti hanno imposto il loro gioco chiudendo i conti con un secco 0-3. Nel prossimo turno del campionato di serie C under, le “Piccole Pesti” bruniane saranno impegnate, domenica alle 17.30, sul campo del Centro Volley Orta.

 

Il match, molto più equilibrato di quanto non dica il punteggio, vede le padrone di casa andare sotto, pronti via, 6-10. Il Volalto fa la partita, ma le Piccole Pesti, spinte dal caloroso pubblico del PalaMerliano, riescono a ribaltare il punteggio portandosi sul 14-12. Coach D’Aniello è costretto al timeout dal quale però escono meglio le padrone di casa che, grazie ad un paio di ottimi attacchi di Palazzolo e Vecchione, si portano sul 21-17. Il forcing delle bruniane pare sorprendere l’Aversa che però, riesce a risalire la china dal 23-20, chiudendo il primo set in rimonta 24-26. Il contraccolpo psicologico pesa nelle gambe e nelle teste delle nolane che nel secondo game vanno fuori ritmo. Vecchione, Prisco, Palazzolo e Paura cozzano sulla difesa del Volalto mentre la sola Angelillo non riesce a contenere gli attacchi delle ospiti. Musica per le orecchie di coach D’Aniello che può giustamente esultare per il 19-25 ed il 16-25 con cui il Volalto conquista, rispettivamente, secondo set ed intera posta in palio.

 

A fine partita, coach Guido Pasciari, nonostante la sconfitta, ha voluto sottolineare gli sforzi ed il modo in cui le sue giovanissime atlete hanno saputo tenere il campo contro una selezione di tre-quattro anni più grande: “La sconfitta va accettata, ma non posso non apprezzare il modo in cui le ragazze hanno tenuto il campo al cospetto di una squadra molto più solida ed esperta della nostra – dichiara il coach della McDonald’s Nola -. Dobbiamo crescere sotto tutti i punti di vista ma questi sono segnali importanti ed incoraggianti che certamente ci spingeranno a dare il massimo di qui alla fine della stagione. Il match con il Volalto è ruotato tutto attorno alle fasi finali del primo set. Un parziale in cui abbiamo giocato per lunghi tratti alla grande – conclude Pasciari – salvo poi perderci nel finale quando, forse, le ragazze si sono emozionate perdendo completamente ritmo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©