Sport / Calcio

Commenta Stampa

L'EREDE DI DIEGO

Messi:"Tifo Lavezzi e per il Napoli in Champions"


Messi:'Tifo Lavezzi e per il Napoli in Champions'
03/04/2010, 14:04

Il quotidiano Il Mattino riporta un’intervista a Leo Messi nella quale il campione argentino del Barcellona dichiara di esser fiducioso nella qualificazione del Napoli in Champions.
Queste le parole di Messi tratte da Il Mattino.
 
Trentaquattro gol e la stagione non è ancora finita. “Fenomeno io? Divido i meriti con la squadra”. Lionel Messi, il Pallone d’oro 2009, la stella del Barca campione d’Europa e dell’Argentina candidata al Mondiale, parla del Napoli, di Lavezzi e della partita di Roma, perché l’Olimpico è uno stadio magico per lui. II Pocho è tornato ad altissimi livelli: gol e assist…Potrà partecipare ai Mondiali? “È un grandissimo giocatore e penso che sarebbe un ottimo partner per tutti gli attaccanti, non solo per me. Certo, Lavezzi ha concrete possibilità di andare in Sudafrica”. All’Olimpico c’è Lazio-Napoli: questo stadio è un gradito ricordo per Messi. “Nello scorso maggio il Barcellona ha vinto qui la Champions. Sono sensazioni che non si possono descrivere, i migliori ricordi possibili: attimi di autentica felicità”. Questa partita è Zarate contro Lavezzi, talenti argentini.“Hanno caratteristiche differenti ed entrambi sono utili per le loro squadre”. Il Napoli ha un feeling particolare con gli argentini. Conosce Denis e Campagnaro? “Più German, che ha giocato con me nella Seleccion, che Hugo”. Napoli in Champions? “Certo. In questo momento il Napoli è in un gruppo di squadre e sta lottando per raggiungere l’obiettivo”. Qual è il segreto di Messi? E dove vuole arrivare dopo aver vinto tutto nel 2009? “Niente segreti, soltanto il lavoro. Miglior giocatore al mondo? E un complimento che apprezzo, ovviamente. I miei obiettivi sono vincere la Liga e i Mondiali.Il Pallone d’oro non ha cambiato il mio modo di essere: conferma soltanto che ho lavorato bene e che la squadra mi ha aiutato a raggiungere questi livelli”. Maradona le ha fatto tanti complimenti. “Lo ringrazio, ma so che devo continuare a lavorare. Spero che tutto il gruppo possa alzare al eieIo la coppa del mondo, perché in una squadra non c’è uno che vale più di un altro. Che l’Argentina sia la migliore nazionale bisognerà dimostrarlo sul campo, dove Maradona lavora tanto, come noi”.Più dura la strada verso le semifinali di Champions per il Barcellona dopo il 2-2 sul campo dell’Arsenal? Teme l’Inter, possibile prossima avversaria? “Sarà un vantaggio giocare in casa, ma dovremo fare tutto bene per superare gli inglesi. L’Inter? Forte, ha la personalità che le impone Mourinho”.
 

Commenta Stampa
di Pensiero Azzurro
Riproduzione riservata ©