Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA GAZZETTA NON MOLLA

"Mezz'ala per il Milan: Hamsik primo candidato"


'Mezz'ala per il Milan: Hamsik primo candidato'
31/05/2011, 10:05

 Sottovoce, o addirittura a bocca chiusa, il Milan continua a lavorare sull’ipotesi Hamsik. Dopo la sfuriata del presidente del Napoli De Laurentiis e lo stop imposto da Berlusconi in clima pre-elettorale, la candidatura dello slovacco resta solida. Anche perché il giocatore gradirebbe il trasferimento al Milano.
L’identikit - Massimiliano Allegri ha fornito una descrizione della mezzala sinistra: «Capelli folti, altezza medio-alta, 1,83. Fisico robusto, piedi buoni, anzi ottimi. Passaporto comunitario», ha detto a Milan Channel. Poi ha aggiunto: «Hamsik ha un gran margine di miglioramento ma non è il primo della lista ». Sarà, ma l’identikit corrisponde a quello del centrocampista del Napoli: è alto 1.83, ha una capigliatura che non passa inosservata e la Slovacchia è nell’Unione Europea. Non è l’unico con queste caratteristiche, però il cerchio di restringe; anche Schweinsteiger (Bayern Monaco) è alto 1.83, Constant (Chievo) è 1.84 mentre Marchisio è un po’ più basso (1.80).
Rallentamento - Sabato Galliani e De Laurentiis si sono trovati a Wembley e il clima non è stato cordiale. Ma gli umori di presidenti e dirigenti cambiano. Prendiamo Zamparini: era sicuro di poter tenere Pastore, ora dichiara che sarà difficilissimo riuscirci. «Su di lui ci sono Milan, Inter e Juve, oltre a club stranieri». ha detto a RadioRai. Il Milan però ha virato su Ganso: se passerà la modifica sugli extracomunitari, come trequartista è la prima scelta. E la necessità per Allegri è un mediano sinistro, per questo Hamsik è il primo candidato.
Decisione - Hamsik è giovane, costa tanto (20-25 milioni) ma non tantissimo quanto Fabregas, e non ha un ingaggio top. Ha personalità e versatilità, alla sua squadra assicura qualità ma anche quantità. Dalla Slovacchia sono rimbalzate alcune dichiarazioni di Marek: «Io al Milan? Solo chiacchiere. Io sono un giocatore del Napoli, felice di aver firmato a settembre un lungo contratto». Anche Hamsik forse ha capito che è meglio aspettare momenti propizi per cominciare a trattare.
FONTE: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©