Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CHRISTIAN MAGGIO

"Mi gioco il posto. A Napoli sto bene"


'Mi gioco il posto. A Napoli sto bene'
12/06/2010, 10:06

Nella conferenza stampa dal ritiro della nazionale, il giocatore del Napoli Christian Maggio si è detto sicuro che l'Italia è pronta per il mondiale, ha parlatro delle scelta di devolvere parte dei premi alla fondazione che cura la celebrazione dei 150 anni dell'unità d'Itlia, delle sue soddisfazioni personali e del suo futuro con il Napoli. "Devolvere parte dei premi per la Fondazione per i 150 anni dell'Unità dell'Italia è un'iniziativa condivisa da tutti e partita da Cannavaro e Buffon. Siamo contenti di poter fare qualcosa di utile socialmente. Per il Mondiale siamo pronti. Io sono più predisposto alla fase offensiva, ma a livello difensivo sono molto migliorato. Fare il terzino non è un problema: l'ho fatto anche a Genova con Novellino e non avrei grandi problemi a svolgere questo ruolo anche nel Napoli. Stiamo tutti bene. Quagliarella può fare grandi cose, a me piace molto. Abbiamo lavorato tanto, in questi giorni ho visto bene tutti. Con Quagliarella davanti mi trovo meglio, anche se mi trovo bene con tutti. Abbiamo provato tante situazioni, non cambia niente se gioca lui o Pepe. Sono giocatori simili. Quagliarella lo conosco meglio, ma a Napoli gioca dall'altra parte. A livello personale sono contento. Dopo tanti infortuni sono riuscito a tornare in nazionale e posso giocarmi un posto da titolare. Cercherò di mettere in difficoltà l'allenatore. C'è molto concorrenza, ma l'importate è essere sempre uniti. Io sono qui da poco e ho tanto da fare e da dimostrare. Essere qui senza pressioni può essere un vantaggio. Sono arrivato all'apice della mia carriera, qualcosa di positivo ho fatto, questo Mondiale è un punto di partenza, devo dimostrare ancora tanto, spero di trovare altro spazio in futuro. Nella partita in Svizzera stavo molto meglio, arrivavamo dalla montagna e contro il Messico non è stato facile, ma qui in Sudafrica si vede che stiamo meglio e abbiamo smaltito l'affaticamento. L'Italia non è mai partita favorita, neanche quando ha vinto." Infine una battuta sul mercato e sul suo futuro. "A Napoli sto facendo bene, ho la stima del tecnico, sto bene a Napoli. Punto. Accettare un'offerta italiana che gioca la Champions? Vediamo, ma mi piacerebbe arrivarci anche con il Napoli, non sarebbe male. Napoli da Champions? Non lo so, la società sta lavorando bene, vedremo all'inizio del campionato come ci presenteremo."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©