Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Michele Colucci del Moto Club Boccia si racconta


Michele Colucci del Moto Club Boccia si racconta
26/10/2011, 16:10

Continuano le nostre interviste ai protagonisti del Cross in Campania, e questa volta approfondiamo la conoscenza del napoletano Michele Colucci. Il rider ventenne del Moto Club Boccia è impegnato nella categoria Mx 2 Mid Class, dove occupa, a tre prove dal termine la quinta posizione: “La lotta – spiega il crossista campano – per il terzo posto finale vede tre piloti racchiusi in trenta punti. Sarà bello battagliare con Mirko Vitolo e Raffaele Celentano nelle prossime sei manche, così come sarebbe bello conquistare l’ultimo gradino del podio. L’ultima prova si terrà ad Acerra, pista che adoro, nella quale ho già avuto modo di fare mia la vittoria”. La moto che accompagna Michele nelle sue avventure crossistiche è una Yamaha Wr 250 f: “Per me – dice - non ha nessun difetto, anzi la trovo superiore alle altre. Stupisce per la guidabilità, e per come il motore è sempre pronto ad ogni movimento del polso. Una moto che è resa più performante dalle cure che il mio amico tecnico Mario Boccia le dedica. In particolare è nel lavoro delle sospensioni dove noto maggiormente la bontà dei suoi interventi. Ora non c’è terreno che possa rappresentare un ostacolo al mio cammino”. Durante la settimana Colucci collabora nell’azienda del padre che si occupa di disboscamento, ma ogni week end è dedicato alle ruote artigliate: “Il Cross – afferma – è la mia principale ragione di vita. E’ uno sport meraviglioso che mi rende molto felice. Gareggiare per me è relativo, perché quello che conta è divertirsi in sella. Il mio futuro lo immagino sempre a deliziarmi tra i crossodromi della mia regione. Parafrasando una celebre pubblicità, toglietemi tutto, ma non la mia moto!”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©