Sport / Calcio

Commenta Stampa

Migliaccio:Non tifo Napoli Cavani? Mi tengo Ilicic


Migliaccio:Non tifo Napoli Cavani? Mi tengo Ilicic
05/12/2010, 13:12

Il centrocampista rosanero, Giulio Migliaccio, si proietta verso la sfida di domani del San Paolo contro il Napoli. "A Napoli non ho mai vinto. Ma, al Barbera, agli azzurri ho segnato il mio primo gol in rosanero. Anche se il Napoli calcisticamente non mi ha dato nulla, non ho esagerato nei festeggiamenti. Ho esultato, anche perché non vivevo un momento semplice, ma in modo composto. Da una decina d’anni vivo lontano dalla Campania e non ci torno spesso. Non ho chissà quali abitudini o preferenze tipiche. Forse solo la pizza, guai a chi me la tocca. Non posso definirmi un tifoso del Napoli. Mio nonno, buon’anima, lo era e qualche volta mi portò allo stadio, ai tempi di Maradona. Contro i partenopei sarà una gara speciale, anche se io sono di Mugnano, un piccolo comune dell’hinterland. Allo stadio i miei genitori e Daniele, mio fratello minore, terranno per me e si augureranno un pari. Non ci sarà mio fratello Vincenzo, che in contemporanea giocherà il derby di Lega Pro, Taranto-Foggia. Gli amici, fans più sfegatati del Napoli, tiferanno per gli azzurri

Cavani? Mi tengo Ilicic e Pinilla, che nel Palermo in termini di gol e prestazioni hanno avuto un impatto migliore. Edinson è voluto andar via e la società l’ha accontentato. La sua esplosione mi fa piacere e mi ha sorpreso. A Palermo l’ho visto crescere stagione dopo stagione, sta ottenendo il giusto premio per la serietà con cui . Nazionale? Ai sogni non rinuncio. Sarebbe il coronamento di una carriera giocata in ogni categoria dai Dilettanti in su. Prandelli è attento al campionato, e i compagni di squadra convocati dimostrano che, senza proclami e con grande continuità di prestazioni, si può ottenere una chance".
fonte:Stadionews.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©