Sport / Vari

Commenta Stampa

MILAN MONDIALE, INTER A +7, STOP ROMA E LA JUVE E' IN SCIA


MILAN MONDIALE, INTER A +7, STOP ROMA E LA JUVE E' IN SCIA
17/12/2007, 09:12

Il weekend calcistico ha offerto spettacolo e divertimento. Il  Milan si è aggiudicato la Coppa del Mondo per club, i rossoneri, quindi, chiudono un'annata splendida che sarà difficile da ripetere.
Il dubbio ora è se i grandi giocatori che compongono la rosa di Ancelotti saranno in grado di trovare ancora motivazioni per vincere o avranno un calo emotivo.
Inzaghi, doppietta, unico giocatore ad aver segnato in tutte le competizioni, ha 34 anni e mezzo e ha vinto tutto ciò che era possibile, probabilmente un tipo come lui non è mai sazio, basta capirlo da come esulta a ogni rete, ogni volta che gonfia la rete sembra che sia la prima volta in vita sua, emozionato come un bambino, ma chissà la stanchezza arriva per tutti.
Maldini ha una storia alle spalle che riempie gli almanacchi per non parlare di Kakà Pallone d'Oro, Fifa Word Player, Champions, Coppa Europea, Coppa del Mondo..
Domenica c'è il derby è chissà se il Milan darà un freno ai cugini nerazzurri.
Ieri intanto proprio l'Inter ha guadagnato ancora due punti sulla seconda, la Roma che pareggia con il Torino, battendo il Cagliari dopo un primo tempo un pò sotto tono. Mancini può contare su una rosa ampia e forte e nei secondi 45' è venuto fuori il solito dominio nerazzurro e la rete di Cruz ha chiuso l'incontro.
Sabato sera la Juventus ha dato dimostrazione di essere una grande squadra giocando maluccio a Roma contro la Lazio ma vincedo 2-3. Portare a casa i tre punti anche quando l'avversario disputa una gara migliore è fondamentale per il campionato. Ora il secondo posto è a solo un punto e la fantasia scudetto non si è ancora spenta.
Incredibile la serata di Del Piero schierato dal primo minuto, anche grazie all'assenza di Iaquinta per febbre, ha siglato una doppietta, due lanci effettuati con il goniometro da Cristiano Zanetti sono stati stoppati con classe, specialmente il secondo con un tacco straordinario, e poi una corsa verso la porta e goal.
Il Napoli torna con solo un punto da Siena, probabilmente non è un risultato completamente negativo, ma una squadra che punta alla qualificazone alla Uefa certe partite non le può preggiare. Il Siena va in vantaggio con Frick lasciando spaesati gli ospiti sia in campo che sugli spalti. Gli azzurri sembrano soffrire la mancanza di Lavezzi squalificato e l'unica punta Zalayeta non riesce a fare reparto da solo, Calaiò in panchina è sembrato nervoso e scontento. Reja in campo dall'inizio sceglie ancora Bogliacino ma questa volta Hamisk è in campo con lui, l'uruguayano, ancora una volta, dà il suo contributo e sigla la rete dell'1-1. Un punto va bene ma ora la posizione in classifica è l'ultima disponibile per entrare in Uefa.
Il prossimo weekend potrebbe riaprire il campionato, chissà il calcio è ancora entusiasmante

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©