Sport / Calcio

Commenta Stampa

4-0 col Manchester in Champions, ma i tifosi sono con Leo

Milan, una sconfitta che brucia


Milan, una sconfitta che brucia
11/03/2010, 11:03

MANCHESTER - L'impresa non è riuscita neanche al Milan, anzi c'è stata la debacle. La squadra guidata da Leonardo è uscita pesantemente sconfitta dall'Old Trafford con un 4-0 che brucia. Difficle ribaltare il 3-2 dell'andata, certo, ma una sconfitta così non era prevista. Mentre la Fiorentina può recriminare sull'uscita dalla Champions, il Milan deve solo guardare in casa propria e ragionare su quanto accaduto.
Il 4-0 porta la firma dell'asso Rooney che sigla la doppietta che porta rapidamente i padroni di casa in duplice vantaggio. Proprio lui che non doveva esserci. Il terzo gol lo mette a segno Park e poi chiude Fletcher. Standing ovation all'ingresso in campo di
La partita dei rossoneri è stata timorosa dall'inizio, tanti errori di impostazione e un'occasione regalata già dopo soli 3'. Poi il Milan prova a darsi una svegliata, ma non c'è niente da fare. La buona volotà di Ronaldinho non basta.
Ora i rossoneri si concentreranno sul campionato e vorranno restare attaccati al treno scudetto. Bisongerà provare a recuperare i quattro punti che li separano dall'Inter. E anche vero, però, che si dovrà lavorare un pò sul mercato: a Manchester Leonardo ha dovuto schierare una difesa inedita a causa dei forfait di Nesta e Antonini. La tifoseria si è unita intorno al suo tecnico, nessuna colpa, ma ci si deve realzare.
Tornando all'Europa, ora l'Italia punta tutto su Inter e Juventus. I nerazzurri sono in vantaggio sul Chelsea di Ancelotti, i bianconeri in Coppa Uefa, anzi nella ex Uefa, che se la vedranno con il Fulham.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©