Sport / Motorsport

Commenta Stampa

“Millegiri”, tra Targa Florio, energia, sicurezza stradale e beni culturali


“Millegiri”, tra Targa Florio, energia, sicurezza stradale e beni culturali
03/06/2011, 12:06

Parte da oggi, venerdì 3 giugno, al Palermo Motor Show, un ciclo di quattro workshop. A fare da apripista, alle 16,00, l'incontro dedicato alla mitica Targa Florio, anticipato ad oggi pomeriggio. Interverranno Salvatore Requirez, scrittore e storico della famiglia Florio e della Targa che racconterò la storia della Targa e descriverà anche il ruolo economico-sportivo e culturale dei Florio in Sicilia; Nino Vaccarella, pilota internazionale degli anni 50-70 e tre volte vincitore della Targa che tratterà, attraverso un amarcord sportivo ricco di aneddoti personali, la passione dei siciliani per l'automobilismo sportivo; Vincenzo Prestigiacomo, giornalista, analizzerà il percorso e l'evoluzione della Targa negli anni e affronterà l'importanza di una prospettiva di rilancio della storica competizione; e l'onorevole Alessandro Aricò, deputato regionale e ideatore della legge relativa al distretto Targa Florio, che spiegherà i vantaggi della legge come veicolo di sviluppo del territorio siciliano.

A seguire, alle 17,45, si parlerà di Energia e ambiente. A Moderare il dibattito Marco Trapanese, docente e ricercatore Università di Palermo che parlerà anche di Energia Pulita - dalla ricerca al prodotto, un percorso difficile ma indispensabile per lo sviluppo. Tra gli altri relatori, Vincenzo Franzitta, dell'Università di Palermo che descriverà il rapporto Università-Impresa, dal punto di vista di un docente e ricercatore nel settore dell'Energia Pulita; Mario Scamardo, presidente della Cantina Castel di Maranfusa (cantina annessa alla Calatrasi) che spiegherà le tecnologie innovative per la produzione di vino di qualità; e Fanny Nuccio, lighting designer della Ecoluce Tecnologie che affronterà il tema della produzione di luce senza inquinamento, un sistema di energia pulita e a bassissimo impatto ambientale.

Si continuerà sabato 4 giugno con altri due workshop. Alle 16,00 si parlerà di Sicurezza stradale con Claudio Cangialosi direttore di SicurAUTO.it che affronterò il tema della sicurezza stradale a Palermo e in Sicilia Interverranno F. Amodeo, esperto in Diritto nel settore assicurativo, che analizzerà le principali problematiche politico-amministrative nel settore assicurativo; Marco Guerrieri, dottore di ricerca in Ingegneria delle infrastrutture viarie, che analizzerà il problema della mobilità nelle aree urbane e proporrà diverse strategie per la gestione del traffico e per il miglioramento della sicurezza stradale; Enzo Ganci, Segretario nazionale ANVU, che parlerà di formazione sulla sicurezza stradale per gli operatori di polizia locale; Rod. Molica, della Polizia Municipale di Palermo che descriverà come è stato affrontato il tema della sicurezza stradale nelle scuole; e infine Mario Manunta, dell'associazione Misericordia, che analizzerà l'importanza di un soccorso tempestivo a seguito di incidente stradale.

A seguire, l'ultimo degli appuntamenti, alle 17,45, sul tema Turismo e Beni culturali. Modererà il dibattito Maurizio Miccichè, imprenditore Cantine Calatrasi. Interverranno Edoardo Benelli, esperto del MIUR e direttore di laboratorio, che descriverà i sistemi subacquei per il telemonitoraggio dei siti archeologici e naturalistici; Manfredi Rizzo, della facoltà di Medicina e chirurgia, Università di Palermo, che parlerà di prevenzione cardiovascolare e del ruolo della telemedicina, descrivendo un nuovo sistema di telemedicina per persone anziane, anche in movimento; Antonio Bartolozzi descriverà invece lo scanner intelligente per la riproduzione di manufatti antichi; e infine Gaetano Basile, giornalista e storico, analizzerà il ruolo del vino come “attrattore turistico”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©