Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Mini challenge - Mugello - gara 1


Mini challenge - Mugello - gara 1
19/07/2013, 15:30

Il pilota veneto di MINI Milano By Dinamic Promodrive è scattato dalla pole position ed ha vinto gara 1 al Mugello Circuit, dove il MINI Challenge è arrivato per vivere il quarto appuntamento a tutta adrenalina. Le MINI Cooper S non hanno tradito le aspettative, sempre agili, scattanti e spumeggianti sui 5.245 metri del tracciato toscano.“Sono contento di essere tornato alla vittoria – ha dichiarato Nicola Baldan – era necessaria per mantenere il comando in classifica. È un risultato che ci ridà fiducia dopo il periodo in ombra attraversato durante la trasferta austriaca”-.Nicola Baldan è scattato molto bene dalla pole, ma dietro di lui c’è stato subito un duello per proporsi al suo inseguimento in cui ha avuto la meglio il siciliano della Scuderia Giudici Salvatore Tavano, che nelle prime battute è riuscito a passare il giovane di Dinamic Promodrive Ivan Tramontozzi portandosi alle spalle del battistrada. In un primo momento Baldan ha allungato, ma poi ha dovuto difendersi dai decisi attacchi di Tavano che ha fatto appello a tutta la sua esperienza per cercare l’affondo sull’avversario. I due sono passati sotto la bandiera a scacchi con solo 225 millesimi di secondo a favore di Baldan e con Tavano che ha cercato l’insidia fino all’ultimo metro di gara. “Disponiamo di una vettura molto più performante dopo alcuni interventi effettuati dalla squadra – ha dichiarato Tavano – ma ancora ci manca un po’ di velocità di punta per poter essere completamente al pari della concorrenza”-.La leader della Women on Wheels Francesca Linossi ha condotto un’eccellente gara conclusa al terzo posto. La giovane bresciana di Tullo Pezzo By Dinamic Promodrive, ha mantenuto con tenacia la quarta posizione di partenza per tutti i 25 minuti più un giro di gara, nonostante i tentativi d’attacco siano stati diversi, come quelli di avvicinamento alla terza posizione occupata da Ivan Tramontozzi fino all’ultima tornata, quando la stessa Linossi e lo straordinario Guest Driver di MINI Italia Stefano Comandini, lo hanno attaccato. La Linossi è riuscita a passare Tramontozzi uscito largo in curva durante il confronto con Comandini. In seguito ad un contatto il portacolori della Dinamic Promodrive n. 25 è finito sulla sabbia rischiando di cappottarsi, scivolando in quindicesima posizione.Grande gara per il Guest Driver Stefano Comandini, il pilota BMW Roal Motorsport protagonista del tricolore GT è stato autore di un’eccellente rimonta dalla tredicesima posizione, dove è scivolato dopo una partenza decisamente in salita. L’esperto pilota si è arrampicato fino al 5° posto per agguantare il quarto, all’ultimo giro, dopo aver più volte tentato di insidiare la Linossi. A conferma di uno spettacolo sempre elevato e garantito dalle prestazioni identiche delle vetture, sulle quali MINI effettua ripetuti controlli durante ogni week end. Quinta posizione per un sempre brillante umbro Nicola Crocioni, il driver di 360 Race che ha lottato per tutta la gara con vari botta e risposta con il compagno di squadra Gianluca Carboni, il portacolori Dinamic Promodrive Nicolò Mercatali, il romano de L’Automobile by Progetto E20 Fulvio Ferri ed il bolzanino di Auto Ikaro Eduino Menapace, passati nell’ordine sotto la bandiera a scacchi, davanti al barese di Leone Motorsport Nicola Capriati, che ha completato la top ten.

Classifica gara 1: 1. Baldan N., in 29”24”887; 2. Tavano, 0”225; 3. Linossi, a 4”984; 4. Comandini, a 5”707; 5. Crocioni, a 9”439; 6. Carboni, a 17”270; 7. Mercatali, a 17”713; 8. Ferri, a 21”359; 9. Menapace, a 21”830; 10. Capriati, a 23”690.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.