Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'ATTACCO

Moglie Buso: "Mazzarri? Uomo triste e deludente"


Moglie Buso: 'Mazzarri? Uomo triste e deludente'
17/01/2012, 13:01

Caro Emanuele, sei grande!
Io ho letto l’articolo su Mazzarri con due giorni di ritardo. Avevo comprato il Corriere dello Sport per leggere la bella notizia su Donadoni e attratta dalle parole auto-celebrative (è bravissimo a farsi i complimenti) sono stata colpita dalla frase in cui si proclama come persona leale.
Mi è venuto da sorridere, per i motivi che tu sai e ho pensato che questa persona che studia e conosce così bene il calcio, non conosce la cosa più importante della vita: se stesso.
Non riesco a giudicarlo come allenatore e non mi interessano i suoi successi o insuccessi sportivi, ma come uomo mi fa tanta tristezza e pena.
Pensare che se lui ha cominciato nel calcio, lo deve a Sergio, che lo ha voluto come secondo a Bologna e ha fatto in modo che lo sostituisse a Napoli con Ulivieri, dedicandogli il suo tempo per renderlo all’altezza del compito.
In cambio Sergio ha avuto un orologio, ma soprattutto Mazzarri lo ha ripagato con un comportamento sleale e irriconoscente.
Lui temeva Sergio, perché sapeva il suo valore e quando Sergio aveva ancora un altro anno di contratto con la Reggina, lui impose alla società un aut-aut: o lui o Sergio, senza avere il coraggio di comunicargli le sue scelte direttamente. Sarebbe bastata una telefonata… pensare che ne faceva tante quando aveva bisogno di consigli e aiuti!
Caro Emanuele, non ti crucciare per i suoi successi calcistici, nella vita sei più vincente tu! Per come sei e per la bella famiglia che sei riuscito a costruire. Per i valori che contano tu sei da serie A! Lui neppure da promozione.
Con affetto
Tonia Buso
P.S.: Sarei felice di contribuire alle spese dell’avvocato , qualora avesse il coraggio di querelarti!

Fonte: Emanuelerighi.com

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©