Sport / Calcio

Commenta Stampa

La Spagna sul tetto del mondo

Mondiali, è già tempo di Brasile 2014


Mondiali, è già tempo di Brasile 2014
12/07/2010, 09:07

SUD AFRICA - Il Mondiale è finito, la Spagna è salita sul tetto del mondo, dopo essersi aggiudicata anche l'Europeo. E' una dominazione totale (interrota solo dalla pausa interista di quest'anno). Qualche lezione all'Italia arriva e non solo a Lippi, ma alle società: puntare sui giovani e avere il coraggio di farli crescere non sarebbe male per poi consegnare nelle mani del Ct di turno una serie di giocatori d'esperienza ma ancora con la forza nelle gambe. Basta guardare il blocco del Barcellona che c'è nella Spagna, senza dimenticare i "cugini" del Real Madrid. Ci si aspetta qualcosa di meglio, quindi, da Inter, Juventus e Milan (la Vecchia Signora è quella che punta al made in Italy da tempo, ma quest'anno è stata inguardabile).
In ogni caso è finito Sudafrica 2010 ed è già tempo di guardare, a Brasile 2014.
In Sud America il torneo manca dal 1978 e la nazionale di casa è già la favorita d'obbligo. Le città ospitanti saranno dodici, con la finalissima a Rio de Janeiro.
Sono sei, finora, le nazionali che hanno vinto un Mondiale giocando in casa: Uruguay, Italia, Inghilterra, Germania, Argentina e Francia.
L'obiettivo dell'Italia, però, è quello di riprendersi quella fatidica Coppa...

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©