Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Intervista alla giornalista del Corriere del Mezzogiorno

Monica Scozzafava: "Mazzarri ha cambiato il Napoli"


Monica Scozzafava: 'Mazzarri ha cambiato il Napoli'
26/10/2009, 11:10

NAPOLI - Dopo la vittoria di ieri a Firenze, è una giornata di festa in casa Napoli. Non bisogna montarsi la testa, questo è vero, il calendario non dà il tempo di gioire perché è già il momento di pensare al Milan, ma la soddisfazione di ieri è tanta e abbiamo fatto un passo indietro su quanto accaduto con Monica Scozzafava giornalista del Corriere del Mezzogiorno:Mazzarri ha cambiato questo Napoli e lo ha cambiato e tatticamente con il modulo, ma soprattutto nella testa e l’insieme di queste cose fa il risultato. Questa vittoria è importante anche per il carattere mostrato”, ha dichiarato ai nostri microfoni.

Unica nota dolente, forse il ritardo di Quagliarella?: “Credo sia un problema di condizione, ha bisogno di carburare ancora. Fino a quando non c’era Mazzarri probabilmente come posizione soffriva la distanza da Lavezzi e dai compagni e non favoriva il suo gioco. Ora credo sia solamente una questione di condizione”.

Il tanto atteso cambio di modulo è arrivato, ti piace? : “Credo che Mazzarri ci abbia fatto vedere quanto sia camaleontico, in grado di cambiare in corsa il modulo e come modulo intendo i movimenti. Per quanto concerne ieri, la svolta è stata l’avanzamento di Hamsik, era in ogni azione del Napoli ed ha fatto una partita straordinaria”.

Il Napoli potrebbe aver trovato in Aronica il tanto ricercato terzino sinistro, almeno in fase difensiva?: “Aronica ha spinto ed ha dalla sua la grande esperienza. E’ un valore aggiunto per Mazzari. Fino ad ora era stato poco utilizzato, Donadoni non sfruttava le sue qualità, che non sono eccelse ma di grande esperienza”.
Anche Pazienza ha stupito: “Lui fa il mediano e con Gargano si è completato. E’ un posizione che lo valorizza. Lui più regista Gargano più incontrista”.
Infine una battuta su Cigarini ancora in panchina? :”Mazzarri fa bene a tenerlo da parte. Calciatori come lui molto forti che hanno bisogno di integrarsi non possono rischiare di bruciarsi, Mazzarri fa bene ad aspettare anche il momento di Cigarini”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©